Home Associazionismo e Volontariato In Garfagnana il campeggio Arci Scubidù 2017 A Po Bandino si è...

In Garfagnana il campeggio Arci Scubidù 2017 A Po Bandino si è arrivati alla 27° edizione e sempre con il massimo dei posti disponibili

Condividi

Eccoci ! L’appuntamento estivo dei ragazzi con il Campeggio ARCI Scubidu’2017 si e’ concluso da pochi giorni e come ogni anno facciamo un piccolo resoconto di cosa abbia significato per noi questa esperienza.

E’ stato l’anno della Garfagnana, non il primo! Già alcuni anni fa la scegliemmo per la sua bellezza e non ne fummo delusi. Quest’anno, per cause che tutti conosciamo abbiamo un po’ abbandonato i nostri amati Sibillini e l’Abruzzo ,trovando a Pian di Cerreto frazione di Castiglione in Garfagnana la base ideale per le nostre escursioni.

Ben 38 partecipanti, dai 7 ai 15 anni , sette accompagnatori ,un cuoco e il simpatico autista Giovanni.   Un bel po’ da fare ,ma c’ e’ da dire che la differenza di età tra i ragazzi , al contrario di quello che si possa pensare forma! Scatta come un senso di fratellanza e complicità in cui il più grande molto spesso aiuta e protegge il più piccolo e i piccoli sono molto più stimolati e responsabili!

Detto questo, la settimana dal 2 all’8 Luglio si è volatilizzata. Tra l’arrivo e la sistemazione del primo giorno, in cui oltre alla struttura fissa sono state montate due grandi tende per poterci stare tutti, fino all’ultimo giorno: momenti morti mai!!

E’ stato anche il primo anno in cui le nuove tecnologie e i social sono stati protagonisti nel documentare, a volte , situazioni particolari per rendere partecipi i genitori e gli amici dei ragazzi. Dunque vi invitiamo a visitare il gruppo su Facebook “campeggio ARCI Scubidu”

Impegnatissimi come sempre , divisi in gruppi abbiamo mantenuto la struttura “vivibile” . Ogni giorno c’era chi puliva, chi apparecchiava e sparecchiava, chi lavava i piatti, chi preparava panini per le escursioni e anche chi svicolava elegantemente ..ripreso con altrettanta eleganza… Insomma una piccola comunità a cui Marco, il nostro amico cuoco pensava tutti i giorni rifocillandoci al meglio .

Questa iniziativa e’ tradizionalmente conosciuta per non essere stanziale. Il punto forte sono le escursioni e la conoscenza del territorio. E anche in questo non ci siamo smentiti. Insieme agli animatori Livio , Elisa, Paolo, Cinzia, Enrico, Ilaria, supportati da Luigi e la moglie gestori gentilissimi a cui va il nostro Grazie, abbiamo portato a termine un programma di tutto rispetto.

Tanti i luoghi visitati, a cominciare subito da Castelnuovo Garfagnana , giusto per avere una idea di dove si fosse, per continuare i giorni seguenti alla Grotta del Vento , al parco dell’Orecchiella ,magnifico parco dove molteplici sentieri ti conducono verso panorami mozzafiato e dove in due differenti giornate abbiamo assaporato nel primo la tranquillità del parco e visto animali ,orsi in particolare, che erano stati salvati da tratte di bracconieri dei paesi dell’est e nel secondo giorno la fatica e la gioia di camminare in sentieri bellissimi ma anche faticosissimi !

Sicuramente una delle piu’ belle escursioni e’ stata la visita fatta alla Fortezza delle Verrucole ,nella quale ci ha molto sorpreso l’organizzazione ! Abbiamo passato un bel pomeriggio tra spiegazioni che hanno saputo mantenere l’attenzione dei ragazzi per più di un ora parlando di armature d’epoca, delle armi, del cibo. Insomma della vita medioevale! Poi all’interno delle mura facendo finte battaglie e giochi dell’epoca .Al culmine del pomeriggio prova di tiro con una catapulta ricostruita fedelmente. Entusiasmo alle stelle!!!

Non da meno e’ stato il giorno passato al lago artificiale di Vagli, completamente “circumvisitato” dove il ponte “tibetano” con qualche titubanza l’ha fatta da padrone. Vagli era anche il paesino che adesso giace sotto le sue acque e che rivive in Vagli di sopra. Qui comunque si sono inventati anche “Il volo dell’Angelo” Un lancio attaccati ad un cavo che sorvola il lago , molto suggestivo e fila di visitatori per provarlo.

Ma una giornata al mare è sempre una delle escursioni più attese, detto fatto…o meglio detto e quasi fatto ,poiche’ il pullman ci ha un po’ traditi. Comunque una bella mezza giornata ce l’abbiamo passata e a Marina di Massa siamo arrivati con una grande fame e voglia di bagnarsi. Che dire? Cambio di pullman in serata per il ritorno…arrivati stanchi ma felici ,tutti a cena e quasi tutti a nanna!!

Tanto altro c’è stato ,come sempre! Grigliate serali, giochi collettivi, musica e canzoni con Paolo, elezione simbolica di Miss e Mr campeggio 2017 ,improntata sull’impegno e simpatia dei due pù votati .

Insomma ,anche stavolta finito..ma non dimenticando di fare ,al nostro ritorno una visita a Lucca, splendida cittadina che ci ha accolto con un caldo che per un po’ avevamo dimenticato Due ore e poi partenza..con cocomerata finale prima dell’arrivo .. e si ,se non si mangia il cocomero che campeggio è?

Ettore Serpico