Home Associazionismo e Volontariato A Casa Serena gli anziani avranno il  “Giardino dei cinque sensi” Firmato...

A Casa Serena gli anziani avranno il  “Giardino dei cinque sensi” Firmato un protocollo d’intesa tra Comune di Magione e Fondazione Zefferino Rinaldi per la realizzazione del progetto

Condividi

Un giardino in grado di stimolare i cinque sensi nelle persone anziane è il progetto che la Fondazione Casa serena Zefferino Rinaldi sta portando avanti con la collaborazione e il contributo dell’amministrazione comunale. L’impegno al riguardo ha portato alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra il sindaco Giacomo Chiodini, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Magione e Adriano Sorci, presidente della Fondazione. Presente alla firma anche l’assessore comunale alle politiche sociali, Eleonora Maghini.

Nel documento viene definita anche la possibilità, a conclusione dei lavori, dell’utilizzo occasionale della corte e relativo giardino per lo svolgimento di manifestazioni culturali e di animazione sociale organizzate dal Comune o dalla stessa Fondazione aperte al pubblico e soprattutto a beneficio della comunità locale.

Finalità della progettazione, curata dalla studio agronomico Martina Pedrazzoli, è la creazione di un luogo piacevole che può essere vissuto con tutti i cinque sensi: la vista con i colori dei fiori e i vecchi mosaici presenti sul manufatto in pietra che verranno restaurati, l’udito con lo zampillo dell’acqua della fontana e con i suoni proveniente da una voliera, il tatto tramite i diversi materiali che verranno utilizzati e le piante specifiche, il gusto con i frutti degli alberi che vi verranno piantati e l’olfatto con il profumo delle piante aromatiche.  Con il bel colonnato che si rincorre lungo tutte le mura che lo circondano, il giardino di Casa Serena ha anche caratteristiche di notevole interesse architettonico che verranno valorizzate proprio con i lavori di ristrutturazione.

“Nello svolgere un’attività di accoglienza per le persone anziane – spiega il presidente Sorci – abbiamo sempre posto la massima attenzione alla salvaguardia del patrimonio, al mantenimento degli equilibri annuali di gestione garantendo contestualmente la qualità dei servizi offerti”. “In questa ottica – fa sapere – al fine di garantire il miglior servizio di benessere degli ospiti, intendiamo sistemare una zona dell’area verde di nostra proprietà per realizzare il “giardino dei cinque sensi”. Il progetto, che prevede la riqualificazione dello spazio, nasce con lo scopo di rispondere ai bisogni degli anziani che presentano difficoltà psicomotorie e perdita delle capacità percettive”.

Nella progettazione sarà data la massima attenzione alla sicurezza degli ospiti con rampe dotate di pavimentazione antiscivolo e corrimano a doppia altezza dotato di maniglie. Elemento caratterizzante sarà la presenza di spazi riservati agli orti allo scopo di rendere l’utente autonomo nella coltivazione di piccoli ortaggi e erbe aromatiche con fioriere rialzate e appositamente progettate per consentire di effettuare lavori di giardinaggio anche a persone impossibilitate alla deambulazione.

All’interno del giardino una piccola piazza sarà luogo di incontro per iniziative sia private che pubbliche.