Home Economia e lavoro A Chianciano Terme apre lo “Sportello informativo sul microcredito e l’autoimpiego” La...

A Chianciano Terme apre lo “Sportello informativo sul microcredito e l’autoimpiego” La Strategia Europa 2020 individua nell’autoimpiego e nella micro-imprenditorialità due strumenti di politica attiva del lavoro che possono favorire l’occupabilità ed il Comune di Chianciano Terme si è subito attivato

Condividi
Da sinistra a destra: Roberto Marta (Direttore Sportelli ENM), Mario Baccini (Presidente ENM - Ente Nazionale per il Microcredito), Andrea Marchetti (Sindaco del Comune di Chianciano Terme) e Gaetano D'Emilia (Coordinatore Sportelli ENM della Toscana)
Da sinistra a destra: Roberto Marta (Direttore Sportelli ENM), Mario Baccini (Presidente ENM – Ente Nazionale per il Microcredito), Andrea Marchetti (Sindaco del Comune di Chianciano Terme) e Gaetano D’Emilia (Coordinatore Sportelli ENM della Toscana)
Il Sindaco, Andrea Marchetti: “Un servizio aggiuntivo rispetto a quelli già offerti dall’Amministrazione Comunale finalizzata all’inclusione sociale e lavorativa”
Il presidente ENM, Mario Baccini “L’economia sociale attraverso la microfinanza e il microcredito spingono la ripresa del Paese. Aiutare le buone idee a prendere vita attraverso i servizi ausiliari serve a creare imprese sane per il territorio e nuovi contribuenti”.

Chianciano Terme (Siena) – Il Comune di Chianciano Terme apre lo “Sportello informativo sul microcredito e l’autoimpiego” grazie alla sottoscrizione di un atto di impegno tra l’Ente Nazionale per il Microcredito (ENM) ed il Comune stesso. La finalità è quella di attuare una rete di servizi informativi di orientamento e accompagnamento alla conoscenza e alla fruizione dello strumento “microcredito”, per promuovere ed avviare strumenti operativi innovativi finalizzati a sostenere l’autoimpiego e la microimprenditorialità quali politiche attive del lavoro per l’inclusione sociale e finanziaria di soggetti vulnerabili e disoccupati. L’iniziativa è stata presentata questa mattina (9 maggio) durante una conferenza stampa che si è tenuta presso la sala consiliare del Comune di Chianciano Terme.

Ad illustrare questo nuovo strumento a disposizione dei cittadini di Chianciano Terme, erano presenti: per il Comune di Chianciano Terme il Sindaco Andrea Marchetti e per l’Ente Nazionale per il Microcredito il Presidente Mario Baccini.

L’Amministrazione comunale di Chianciano Terme è risultata idonea a partecipare alle attività di promozione e diffusione delle politiche e opportunità di microcredito e di autoimpiego nell’ambito della promozione della partecipazione al mercato del lavoro dei cittadini e dello sviluppo locale.

L’apertura dello Sportello ha l’obiettivo di realizzare un contesto economico aperto e inclusivo, che permetta di creare una società più solidale ed equa, che riconosca e sostenga lo spirito imprenditoriale anche dei soggetti più deboli. Lo sportello, che sarà in questa fase attivo fino al 31 dicembre 2018, è istituito presso il servizio Attività Produttive del Comune di Chianciano Terme, in Via Solferino n. 3 (Palazzo Comunale). L’apertura del servizio sarà a cura dell’Ufficio Attività Produttive in coordinamento con altri uffici e servizi dell’amministrazione comunale.

«In un contesto attuale di crisi economica e occupazionale – afferma il Vicesindaco di Chianciano Terme, Rossana Giulianelli – sono necessarie azioni integrate e interventi finalizzati alla riduzione dell’impatto che, in alcuni casi, la crisi ha generato. Questa Amministrazione comunale intende, con l’apertura di questo Sportello, promuovere la capacità di azione e la professionalità delle persone che risiedono nella nostra area in quanto è fondamentale assicurare a tutti l’inclusione sociale e lavorativa.

«I Comuni sono il presidio istituzionale più prossimo al cittadino, con il compito di svolgere funzioni amministrative che riguardano la popolazione ed il territorio comunale. Riteniamo che i servizi alla persona e alla comunità, l’assetto ed utilizzazione del territorio e dello sviluppo economico, siano tra i più rilevanti – afferma Andrea Marchetti – quindi è un arricchimento di elevata portata mettere a disposizione dei cittadini un servizio aggiuntivo gratuito per supportarli nell’accesso al “Microcredito” e quindi creare “nuovo lavoro”».

“L’apertura di uno sportello a Chianciano – spiega Mario Baccini, presidente dell’Ente Nazionale per il Microcredito – rappresenta un ulteriore passo in avanti nell’azione di inclusione sociale che svolge il microcredito e che viene perseguita come finalità prioritaria dall’Ente Nazionale per il microcredito sul territorio italiano. Questo strumento, infatti, ricrea un rapporto sinergico tra il singolo e la comunità ristabilendo un equilibrio funzionale tra l’efficienza economica e il bene comune”.

Note sull’Ente Nazionale per il Microcredito

L’Ente Nazionale per il Microcredito è un ente pubblico non economico che esercita importanti funzioni in materia di microcredito e microfinanza, a livello nazionale ed internazionale. In particolare:

  • promozione, indirizzo, agevolazione, valutazione e monitoraggio degli strumenti microfinanziari promossi dall’Unione Europea e delle attività microfinanziarie realizzate a valere sui fondi comunitari;
  • monitoraggio e valutazione delle iniziative italiane di microcredito e microfinanza;
  • promozione e sostegno dei programmi di microcredito e microfinanza destinati allo sviluppo economico e sociale del Paese, nonché ai Paesi in via di sviluppo e alle economie in transizione.

Ente nazionale per il microcredito che ha, tra l’altro, le funzioni di coordinatore nazionale degli strumenti microfinanziari promossi dall’Unione europea nonché delle attività microfinanziarie realizzate a valere sui fondi dell’Unione europea.

La Strategia Europa 2020 individua nell’autoimpiego e nella micro-imprenditorialità due strumenti di politica attiva del lavoro che possono favorire l’occupabilità di coloro che sono privi di un lavoro, in particolare: giovani, over 50, percettori di ammortizzatori sociali, donne, immigrati, ecc. Il Piano d’azione imprenditorialità 2020 “Rilanciare lo spirito imprenditoriale in Europa” della Commissione europea che disegna la strategia dell’Unione europea per supportare l’imprenditorialità in Europa sia dal punto di vista del numero degli imprenditori che della qualità delle competenze imprenditoriali, ivi comprese le azioni per migliorare l’accesso al credito dei soggetti più vulnerabili sul mercato del lavoro mediante la creazione e promozione di appositi strumenti di microfinanza, e per accompagnare detti soggetti nelle fasi di avvio e consolidamento di impresa.

Sono queste le opportunità che l’Amministrazione comunale di Chianciano Terme ha individuato come strumenti utili per la propria cittadinanza puntando sull’apertura di uno sportello dedicato al lavoro autonomo. Il nuovo servizio comunale raccolga le domande e le offerte di lavoro autonomo, consente l’accesso alle relative informazioni ai professionisti ed alle imprese che ne facciano richiesta, e fornisce le indicazioni inerenti alle procedure per l’avvio di attività autonome, per le eventuali trasformazioni e per l’accesso a commesse ed appalti pubblici, nonché quelle relative alle opportunità di credito ed alle agevolazioni pubbliche nazionali e locali.

L’ENM si impegna sulle politiche attive del lavoro e, in particolare, su quelle dell’autoimpiego e ritiene utile promuoverle anche attraverso le opportunità offerte dal microcredito e dalla Misura 7.2 del programma garanzia giovani “SELFIEmployment”, a coloro che sono esclusi dal mercato del lavoro e non sono in grado di offrire garanzie al sistema del credito tradizionale. L’ENM, in considerazione del ruolo di coordinamento degli interventi in materia di microcredito e microfinanza finanziati a valere su fondi europei, ha già attuato nel periodo 2012-2015, ai sensi di un Accordo di collaborazione istituzionale con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali – a valere sui Programmi operativi nazionali del Fondo sociale europeo 2007-2013 –, alcuni progetti volti a promuovere ed avviare strumenti operativi innovativi per sostenere l’autoimpiego e la microimprenditorialità quali politiche attive del lavoro per l’inclusione sociale e finanziaria di soggetti vulnerabili e disoccupati. L’ENM ha attivato, attraverso una serie di interventi, otre 160 Sportelli informativi sul microcredito e l’autoimpiego presso: Centri per l’impiego, Comuni, Camere di Commercio e Università delle Regioni dell’Obiettivo Convergenza e Obiettivo Competitività, i quali sono connessi tra loro e con l’ENM mediante la Piattaforma di servizio denominata “Retemicrocredito”. L’ENM, nell’ambito di un accordo per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune (ex art. 15 L. 7 Agosto 1990 n. 241) è stato incaricato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di realizzare l’intervento progettuale denominato “SELFIEmployment: Strumenti di supporto per il potenziamento degli accessi”, progetto a valere sull’Asse I – Occupabilità PON SPAO 2014-2020 con durata fino al 31/12/2018.