Home Rubriche A Chiusi per i Ruzzi della Conca, poker delle ragazze del Mar...

A Chiusi per i Ruzzi della Conca, poker delle ragazze del Mar Nero

Condividi

A Chiusi Scalo è terminato il primo fine settimana di Ruzzi e i bracciali delle contrade hanno già dato i primi verdetti della 37° edizione. In campo femminile è di fatto nata un’egemonia che sembra difficile da interrompere con le ragazze del Mar Nero per la quarta volta consecutiva vittoriose.

Chiara Rapicetta, Cinzia Santopaolo e Cristina Feri, grazie ad un mix perfetto di affiatamento di squadra e talento individuale, sono riuscite non solo a difendere il titolo di campionesse in carica, ma a trasmettere la granitica sensazione che anche nei prossimi anni la conca femminile alzata al cielo potrebbe essere colorata di nero/azzurro. In campo maschile l’unica certezza emersa dopo la prima giornata di palla al bracciale è che la Fornace (campione in carica) è di gran lunga la contrada da battere. I tre alfieri giallo/rossi, Mauro Scattoni, Alex Papi e Alessio Fastelli con Endri Emini, Lorenzo Fuccello e Marco Leandri pronti a dare il cambio, sbagliano poco o nulla costringendo gli altri a rischiare troppo per andare a trovare un punto dove spesso si cela invece l’errore. I giallo/rossi godono, dunque, dei favori del pronostico e visto anche i risultati della prima giornata di gare (12 a 7 contro il Mar Nero e 16 a 7 nella finale di giornata contro il Sotto Grottone) sembra difficile che qualcuno possa impedire di segnare nell’albo d’oro della contrada il 10° sigillo.

Tuttavia la storia dei Ruzzi della Conca insegna che è bene non cantar vittoria prima di aver segnato l’ultimo punto perché il rischio di “ribaltoni” inaspettati è sempre dietro l’angolo. Mar Nero, Biffe, Sottogrottone e Granocchiaio hanno una settimana di tempo per schiarirsi le idee e capire che cosa non ha funzionato finora. Per quanto riguarda i tornei giovanili la contrada del Granocchiaio ha primeggiato negli under 20 mentre la tradizionale “corsa del maiale” è stata vinta dalla contrada della Fornace. La giornata decisiva per la palla al bracciale sarà domenica 3 settembre quando i bracciali sferzeranno l’aria per decidere la contrada regina della 37°edizione dei Ruzzi della Conca. Prima delle sfide per le strade di Chiusi si snoderà il corteo della sfilata storica che riproporrà usi e costumi del territorio di Chiusi negli anni ’20.

Per tutta la settimana saranno inoltre attivi sia il pub gestiti dalle contrade in Via Mazzini sia il ristorante (Lo Spluzzico-Piazza Garibaldi) nel cuore del Centro Commerciale Naturale Chiusinvetrina che da giovedì 31 agosto fino a sabato 2 settembre sarà animato anche dall’iniziativa Sbottegando (maggiori informazioni sulle  pagine  facebook Comitato delle Contrade Chiusi Scalo e Chiusinvetrina CCN – Chiusi Scalo).

 

Condividi