Home Arte e cultura A Magione presepi meccanizzati e viventi fanno rivivere il mistero della Natività...

A Magione presepi meccanizzati e viventi fanno rivivere il mistero della Natività Il presepe meccanizzato realizzato da Sante Cacchiata e il presepe vivente di Antria tra le iniziative delle festività natalizie

Condividi

Il giorno e la notte si alternano sugli oltre 60 metri quadrati di presepe meccanizzato realizzato e allestito da Sante Cacchiata. Una tradizione annuale che si ripete nell’area adiacente la chiesa di san Giovanni Battista. Al centro la bella scena della natività e, tutto intorno, quadri di vita quotidiana scanditi dal sorgere e tramontare del sole: greggi al pascolo, macine che girano, uomini e donne intenti nei lavori quotidiani: pescare, macinare il grano, aggiustare le botti. Un clima di tranquilla serenità che incanta grandi e bambini e che testimonia ancora una volta la grande abilità del suo costruttore. Il presepe è visitabile per tutto il periodo delle festività natalizie

Grandi preparativi nel piccolo paese di Antria.  Tutto l’antico borgo si animerà con “La natività ad Antria: scorci di vita di oltre duemila anni fa”. Nella suggestiva cornice del borgo medievale, centinaia di figuranti faranno rivivere attività, mestieri ed ambientazioni accompagnando il visitatore in un’atmosfera surreale e senza tempo. Adulti e bambini potranno immergersi nello spirito del Natale scoprendo la vita dell’antica Betlemme, degustando prodotti tipici ed assistendo alla realizzazione di manufatti artigianali.
Il presepe, realizzato dall’associazione Vivi il Paese in collaborazione con le associazioni del territorio sarà visitabile nei giorni di mercoledì 26 e domenica 30 dicembre e il 5 gennaio, a ingresso libero, dalle 16.30 alle 19.30