Home Arte e cultura Ai “Venerdì a Palazzo” Luca Petrucci racconta le gesta di Ascanio nei...

Ai “Venerdì a Palazzo” Luca Petrucci racconta le gesta di Ascanio nei bozzetti di Oxford Domani alle 17 secondo appuntamento per l'evento di Lagodarte

Condividi

Le gesta di Ascanio nei bozzetti di Oxford: armi, costumi e altre curiosità nel ciclo del Pomarancio”. È questo il titolo del secondo appuntamento dei “Venerdì a Palazzo”, l’evento pensato da Lagodarte Impresa Sociale: cinque appuntamenti pomeridiani nella Sala del Teatro di Palazzo della Corgna per scoprire i segreti della grande famiglia che ha contraddistinto la storia castiglionese ed è stata protagonista della vita politica e militare italiana fra la metà del XVI secolo e la metà del XVII, fra Rinascimento e Barocco.

Quali sono le discrepanze tra i disegni preparatori del Circignani e la loro realizzazione? Il Pomarancio idealizza il paesaggio e il contesto architettonico? Domani, venerdì 12 novembre alle ore 17, sarà Luca Petrucci, maestro illustratore castiglionese, ma anche pittore, decoratore e grafico pubblicitario, a dare queste risposte insieme a tante altre, spiegando nei dettagli la terza sezione della mostra “La Castiglione dei Della Corgna: una dinastia tra gesta eroiche e vita di corte” che è visitabile fino al 27 febbraio a Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago. La terza sezione della mostra, intitolata “Niccolò Circignani e i pittori a palazzo: il ciclo di affreschi tra storia, leggenda e visioni fantastiche”, presenta la riproduzione dell’intera serie dei 12 bozzetti preparatori dedicati alle gesta di Ascanio realizzati dal Circignani, di cui 6 esposti per la prima volta al pubblico, e i cui originali sono conservati presso la Oxford University, consentendo così un’inedita lettura comparata delle opere e riuscendo a scoprire particolari di studio mai analizzati prima. Questa sezione offre inoltre un singolare sguardo al multiforme, e quanto mai straordinario, complesso decorativo nello stile delle grottesche, nel quale si potranno individuare elementi stravaganti ed eccentrici, frutto della più autentica cultura manierista italiana, come testimoniato negli stessi anni da realtà quali il Sacro Bosco di Bomarzo o le bizzarre “teste composte” di Arcimboldo.

Nell’incontro domani il maestro Luca Petrucci intende anche dimostrare, attraverso numerose immagini proiettate, la discrepanza tra i bozzetti realizzati da Nicolo Circignani e gli affreschi del Palazzo Ducale di Castiglione dedicate alle gesta di Ascanio della Corgna: il Circignani idealizza le rocche e fortezze, rappresentate negli affreschi, quali sono le armi dipinte nelle scene, come si vestiva Ascanio della Corgna in quel periodo, quale era la moda che dominava il Paese nella metà del XVI secolo.

Il Duello tra Ascanio e Taddei: confronto fra il bozzetto e l’affresco

Il Tutti i “Venerdì a Palazzo” iniziano alle ore 17 nella Sala del Teatro di Palazzo della Corgna con ingresso libero e nel rispetto di tutte le regole anti Covid: è naturalmente richiesto Green Pass (escluso per i minori di anni 12) ed è obbligatoria la mascherina ma senza più la distanza di almeno un metro fra il pubblico. Al termine degli incontri è possibile prenotare una visita guidata tematica alla mostra “La Castiglione dei Della Corgna: una dinastia tra gesta eroiche e vita di corte” con un supplemento di 5 euro. Infoline 075 951099.