Home Ambiente e Territorio Aiutiamo gli animali dei Monti Sibillini Passeggiata a Montegabbione il 9 Aprile

Aiutiamo gli animali dei Monti Sibillini Passeggiata a Montegabbione il 9 Aprile

Condividi

Montegabbione- Una giornata di divertimento e di solidarietà. Domenica 9 aprile a Montegabbione si terrà l’evento “Aiutiamo gli Animali dei Monti Sibillini”. Con una passeggiata mattutina di beneficenza intorno al paese, aperta a grandi e soprattutto piccini. Durante la passeggiata, di circa due ore, vi saranno alcune avventure e sorprese. Insieme alle letture proposte dai ragazzi delle biblioteche dell’Alto Orvietano, e di Gionata che vi accompagnerà tra i luoghi della sua infanzia. Cosicchè i più piccoli potranno scoprire ciò che la natura cela agli occhi non esperti. Con la consapevolezza di quanto è bella ed importante la natura.

Al termine vi sarà il pranzo con pane, salsicce, acqua, vino e tanta allegria. Per partecipare è richiesto un contributo minimo di 10 euro per gli adulti e di 5 euro per i ragazzi con meno di quattordici anni. Il ricavato servirà a portare un contributo alle zone che dall’agosto passato stanno attraversando un periodo difficile a seguito del terremoto devastante che ha distrutto case, portando con se vittime, ed attività produttive come stalle e ricoveri per gli animali. In un luogo come l’Appennino dove l’attività più importante è la pastorizia. Più precisamente sarà destinato ai pastori, ai mulari, ai mandriani ed ai falconieri dei Monti Sibillini. Fino ad ora i contributi regionali e dello Stato sono stati scarsi come lo denota la manifestazione del 7 marzo a Roma. Dove i pastori insieme al Presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo ed alcuni sindaci dei comuni rurali, hanno manifestato per il ritardo nella ricostruzione.

Il pensiero va a chi ha tutto in quelle zone, il suo sostentamento ed il suo lavoro. Che non può lasciare, ed incurante dell’attuale situazione, deve andare avanti. Quanti di noi hanno visto l’immagine degli animali impauriti sotto la neve di questo inverno. L’unico incoraggiamento per ora, sta nella solidarietà e nelle donazioni finora fatte e nella generosità della gente. L’evento di questa domenica è stato organizzato con il patrocinio del Comune di Montegabbione, della LAGAP, Libera Associazione Guide Ambientali-Escursionistiche Professioniste, della I.P.A.A. B. Marchino, del WWF e di tante altre associazioni.. A proposito della LAGAP, non è la prima volta che si occupano di solidarietà. A febbraio scorso hanno fatto la stessa esperienza nella vicina San Venanzo, dove hanno partecipato circa centocinquanta persone. E dove è stata terminata la prima raccolta fondi. Tutto questo per far capire alle popolazioni colpite dal terremoto, che non sono sole. Quindi avanti con le passeggiate nella natura, per riscoprire una realtà come quella della filiera della produzione gastronomica appenninica che non deve mai smettere di esistere.

Patrik Manganello