Home Sport Autodromo dell’Umbria, grande spettacolo con il supermotard Si conclude tra l’entusiasmo generale...

Autodromo dell’Umbria, grande spettacolo con il supermotard Si conclude tra l’entusiasmo generale la prima apparizione delle supermoto all’Autodromo dell’Umbria: tanto pubblico e agonismo alle stelle.

Condividi

(comunicato stampa). Davvero un fine settimana emozionante per gli appassionati delle due ruote che hanno potuto gustare – per la prima volta in assoluto in Umbria – gli Internazionali Supermoto, tappa finale della stagione 2017 di una disciplina tanto appassionante quanto spettacolare, promossa dalla Off Road Proracing con il supporto del Moto Club Spoleto.

Oltre 50 centauri si sono cimentati nella finalissima di campionato, che ha visto proprio a Magione l’assegnazione dei titoli 2017 (tutti i risultati disponibili a questo link: http://www.offroadproracing.it/race-result-supermoto/ ).

Per gli umbri in gara, il ternano Alessandro Catallo ha realizzato un terzo posto in classe Superbiker (decimo assoluto) e un secondo posto di categoria (nono assoluto) nella Open Veteran-Superbiker con la sua Yamaha 450 del team Aldebran Racing. Il perugino Giacomo Gubbini, su KTM – fresco vincitore della cronoscalata di Spoleto valida per il campionato europeo – ha esordito nella categoria on road, soddisfatto di aver terminato le gare davanti al pubblico di casa.

Tra le particolarità, presente in pista anche un “nipote d’arte”, ovvero Giancarlo Liberati, nipote del grande pilota ternano Libero Liberati. Per il 19enne nativo di Roma un nono e un sesto posto nelle due corse umbre.

“Siamo davvero soddisfatti per il successo di questa manifestazione – ha commentato l’Amministratore delegato AMUB, Roberto Papini – che ci ha permesso di arricchire ulteriormente l’offerta per i nostri appassionati umbri e non solo. Lavoreremo certamente per continuare l’esperienza del supermotard nel 2018”.

Il denso fine settimana motoristico ha visto l’Autodromo dell’Umbria protagonista anche di una interessante tavola rotonda promossa dal Rotary Club Perugia Trasimeno e inserita nella rassegna culturale “Isola del Libro”: si è parlato del tema “Dalla sicurezza all’omicidio stradale – Io guido sicura”. Al dibattito, estremamente partecipato, ha preso parte la nota criminologa Roberta Bruzzone, nonché il presidente nazionale CONSAP, Stefano Spagnoli e il sostituto procuratore del Tribunale dei Minori, Flaminio Monteleone, moderati dal giornalista Italo Carmignani.

In questa occasione, il Rotary Club Perugia Trasimeno, da sempre sensibile ai temi di attualità e interesse sociale, ha voluto offrire a sei ladies la possibilità di frequentare un corso di guida sicura presso il CNESS (Centro Nazionale Educazione alla Sicurezza Stradale), all’interno dell’Autodromo nella stessa giornata; al termine della tavola rotonda il Presidente del club, Francesco Allegrucci, ha consegnato alle signore partecipanti gli attestati finali.

Gli appuntamenti del Borzacchini proseguono ora con la manifestazione benefica “Corro con Giulia”, gara ciclistica a punti, che si svolgerà in tre tappe il 6, il 20 e il 23 Settembre, con la finalità di raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro, in memoria della piccola Giulia, uccisa a 8 anni da questo male incurabile.

Ufficio Stampa Autodromo dell’Umbria: Mariangela Musolino