Home Associazionismo e Volontariato Avis in festa a Paciano Il piccolo borgo si prepara alla Giornata...

Avis in festa a Paciano Il piccolo borgo si prepara alla Giornata del donatore del 2 luglio

Condividi

Donatori di sangue in festa a Paciano.

La Sezione locale, guidata dalla neopresidente Elisa Socciarelli (che da febbraio è succeduta a Franco Bardelli), sta mettendo a punto i preparativi per la Giornata del donatore di domenica 2 luglio, occasione nella quale vengono assegnate anche le tradizionali benemerenze.

E quest’anno saranno complessivamente otto quelle assegnate, di cui una al donatore giunto alle sue prime cinquanta donazioni, due per chi è giunto alle sue prime 25 e infine 5 a coloro che hanno effettuato fino a questo momento 16 donazioni.

E’ una associazione radicata e pienamente inserita nel territorio quella di Paciano. Con i suoi 130 membri rappresenta circa il 10% della popolazione locale, ed è capace di garantire un centinaio di donazioni l’anno.

Nata come gruppo locale della Sezione Avis di Castiglione del Lago nel 1987, è nel 1993, raggiunti i 45 donatori e le 60 donazioni l’anno, che diventa Sezione autonoma.

Il nostro legame più forte – spiega Socciarelli – è quello instaurato con le scuole, mezzi attraverso i quali possiamo raggiungere più facilmente i genitori. Siamo infatti convinti che le motivazioni che spingono i ragazzi alla donazione partano dalla famiglia, primo ambiente dove può appunto maturare questa importante decisione. Un genitore, oltre a trasmettere la passione per lo sport, dovrebbe trasferire al figlio anche quella per il volontariato e la condivisione”.

E proprio le scuole sono state negli anni i destinatari principali di una serie di azioni positive da parte dell’Avis pacianese. Materiale di cancelleria, arredi da interno e esterno sono già stati donati a favore della Materna e della Scuola Media, mentre la Primaria con sede a Panicale sarà al centro dei prossimi interventi. In occasione del ventennale del 2013 inoltre la Sezione locale ha provveduto a dotare il borgo di Paciano di un defibrillatore e si è fatta promotrice di un corso per il suo utilizzo in collaborazione con la Croce Rossa.

E’ l’Avis inoltre a organizzare il Motoraduno del 2 giugno in memoria del campione di motociclismo Andrea Antonelli. E’ infine partito nei mesi scorsi e si concluderà ad ottobre il ciclo di incontri sulla promozione della salute organizzati con il patrocinio della Usl Umbria1.

La Giornata del donatore di domenica avrà inizio alle 18 in Piazza della Repubblica. Dopo l’omaggio ai caduti in guerra e la sfilata con la street band si procederà alla benedizione dei labari in Piazza Santa Maria e successivamente alla cena nel corso della quale saranno presentati i nuovi donatori e consegnate le benemerenze. Vi prenderanno parte tra gli altri il vicesindaco di Paciano Cinzia Marchesini e il comandante della Stazione dei carabinieri, il maresciallo Roberto Milani.