Home Sport Basket per tutte le età: da domani a Città della Pieve e...

Basket per tutte le età: da domani a Città della Pieve e Chianciano il “Torneo dei Santi” per over 50 Fino al primo novembre gli incontri organizzati da “ASD Flyers” e “Golden Players Italia”

Condividi

Rendere la pallacanestro uno sport accessibile a tutti e diffondere il Metodo Golden Players ai giovani cestisti. È questo l’obiettivo di “Golden Players Italia”, associazione nata dall’intuizione del presidente Virgilio Marino e dalla spinta organizzativa di Paolo Maltinti. Coordinando uno staff di capaci appassionati si battono ormai dal 2018 per trovare un punto di unione tra le vecchie e le nuove generazioni innamorate della palla a spicchi. Alla base c’è l’idea di creare un vero e proprio “Metodo Golden Players” attraverso il coinvolgimento di ex giocatori che hanno avuto successo nello sport e nella vita. Un metodo che porta avanti e “sponsorizza” uno stile di vita ispirato a sani valori, dentro e fuori dal campo, e che ha come esempio concreto proprio i tanti ex giocatori che hanno aderito al progetto. Oggi i Golden Players sono un gruppo di oltre 400 atleti “Over 50” con alle spalle importanti risultati sportivi e che hanno raggiunto il successo nella vita privata grazie agli insegnamenti dello sport. Attraverso il loro esempio, vogliono lanciare un messaggio forte ai giovani cestisti condividendo le loro conoscenze tecniche e la loro esperienza di sport e di vita. Diffondere esempi positivi e allo stesso tempo continuare a divertirsi in campo e fuori organizzando tornei ed eventi.

La “ASD Flyers”, associazione sportiva operante lungo il Lago Trasimeno e nei territori limitrofi, ha sposato in pieno gli obiettivi dei Golden Players. da questa collaborazione nasce il “Torneo dei Santi”, che sabato 30, domenica 31 e lunedì 1° novembre ospiterà un centinaio di atleti provenienti da Roma, Milano, Bologna, Napoli, Livorno, Caserta, Jesi e ovviamente dall’Umbria, a rappresentare alcuni dei centri che negli anni hanno fatto la storia del basket in Italia. Con un approccio che coniuga i valori dello sport con le opportunità del turismo sportivo, il torneo mira, tra l’altro, a presentare ai partecipanti le bellezze e le eccellenze dei Comuni che lo ospitano, in un’area a cavallo tra Toscana ed Umbria che ben si presta a questo tipo di manifestazioni per strutture, accoglienza, ricchezza paesaggistica, storica e culinaria.

Saranno 8 le squadre che si affronteranno ad eliminazione diretta. Sabato 30 ottobre i quarti di finale che si svolgeranno nei palazzetti di Chianciano e Città della Pieve tra le 12 e alle 18: poi trasferimento all’Agriturismo Poggio Santa Maria, nel territorio di Castiglione del Lago fra Gioiella e Vaiano, dove alle 18:45 si terrà una conferenza stampa seguita, alle 19:30, dal sorteggio delle semifinali e alle 19.45 da un “wine tour” con degustazione di vini e di prodotti tipici locali. Domenica 31 semifinali a Chianciano e Città della Pieve alle 9:30 e alle 11:30; in serata cena del torneo al Fortuna Resort di Chianciano. Lunedì 1° novembre le finali dalle 9 a Città della Pieve e dalle 10 a Chianciano con premiazioni e saluti.

I Golden Players in tutta Italia organizzano giornate di basket e divertimento sia per gli “Over 50” che per i bambini e ragazzi coinvolti negli stage gratuiti tenuti prima delle gare dai Golden Players. Nel futuro prossimo ci sono tante idee da realizzare e eventi da organizzare, come la IV “Conference Campania Over 50” che partirà a marzo 2022. L’obiettivo primario resta comunque quello di allargare la base con Golden Players Club in tutta Italia, creare quindi degli organi territoriali a supporto delle conference regionali e delle manifestazioni a livello nazionale e internazionale per rappresentative Over 50, 55, 60 e 65. È così che sono nati i Golden Players Caserta di Piero Giani, i Golden Players Livorno di Paolo Maltinti, i Golden Players Roma guidati da Alessandro Mechelli, Luca Magni di Prato, Maurizio Secchi, Carlo Sigillo e Roberto Vismara di Milano, Fabio Gorga a Sala Consilina, Renato Bonanno nell’area Flegrea, Maurizio Lorusso di Foligno, a Castiglione del Lago con Matteo Cardinali e Max Jovane, con Fabio Giuffra a Genova, Graziano Bracali e Max Midulla a Bologna, Luca Allegrini di Jesi e in tante altre città che stanno entrando a far parte del progetto. Coinvolgimento di ex giocatori e appassionati, diffusione del progetto, partnership con società sportive, istituzioni e sponsor, organizzazione di eventi e momenti di condivisione dei valori Golden Players. Questo è ciò che l’associazione si è prefissata di realizzare e per cui si è già messa all’opera con passione ed energia.