Home Ambiente e Territorio Castiglione. Comune. Il Gruppo di maggioranza replica alla Lega sulle richieste di...

Castiglione. Comune. Il Gruppo di maggioranza replica alla Lega sulle richieste di variante/rettifica al PRG

Condividi

(comunicato stampa) L’amministrazione comunale ha comunicato attraverso il proprio sito istituzionale che la seconda Commissione  Consiliare ha in corso la valutazione delle giacenti
richieste di variante/rettifica delle previsioni del PRG-PS approvato con D.C.C. n. 39/2016 e del PRG-PO approvato con D.C.C. n. 27/2018, pertanto eventuali nuove richieste potranno essere depositate o trasmesse al protocollo del Comune di Castiglione del Lago o all’indirizzo PEC
comune.castiglionedellago@postacert.umbria.it entro il 10 giugno 2021 alle ore 24.00.
In riferimento al comunicato del Gruppo Consiliare della Lega è bene fare alcune precisazioni poiché probabilmente è stato frainteso quanto discusso in sede di commissione.
Il gruppo di maggioranza aveva comunicato che si sarebbe avviata una fase di valutazione delle richieste di variante/rettifica delle previsioni del PRG, pervenute da qualche anno a questa parte, che riguardano non solo la richiesta di declassamento di terreni edificabili.
Ci troviamo quindi a smentire quanto comunicato dalla Lega attraverso gli organi di stampa che così recita: “L’amministrazione comunale accoglie la richiesta del gruppo Lega di declassare i terreni edificabili riportandoli a suolo agricolo, per evitare di pagare l’Imu, prevedendo la possibilità di riclassificarli in seguito”.

Premesso che tutte le pratiche presentate sono ancora in fase di
discussione, nessuna richiesta ad oggi è stata accolta o respinta
comprese quelle di declassamento di terreni edificabili.
Il comunicato dell’amministrazione è stato fatto a carattere generale poiché il PRG comprende una serie di ambiti che non riguardano esclusivamente le aree private edificabili, pertanto è riferito a tutti i soggetti che volessero presentare istanze di ogni genere, considerato anche che le fasi di revisione del PRG hanno una cadenza dilatata.
Crediamo che né l’amministrazione, né tantomeno le opposizioni, possano fare proclami del tipo mercantile in cui si annuncia che ogni richiesta presentata di declassamento possa essere accolta senza termini di condizioni. Reputando la pianificazione del territorio una cosa seria, anche per le richieste di declassamento dei terreni edificabili, saranno prese decisioni che non accontentino esclusivamente gli interessi dei singoli cittadini ma dell’intera comunità.

 

Condividi