Home Sanità Castiglione del Lago: Concorso in due fasi per la progettazione del nuovo...

Castiglione del Lago: Concorso in due fasi per la progettazione del nuovo centro servizi socio sanitari. Per la prima fase c'è tempo fino al 9 gennaio.

Condividi

È partita la prima fase del concorso per la progettazione del nuovo Centro Servizi socio-sanitari di Castiglione del Lago, una struttura che conterrà il Centro Sociale Anziani e la Casa della Salute della USL Umbria 1. Nella delibera di Consiglio Comunale del 27 marzo 2017 fu approvato il programma triennale delle opere pubbliche, per il triennio 2017-2019, che prevede la realizzazione del nuovo Centro Servizi socio-sanitari del capoluogo, con una previsione di spesa complessiva di euro 2.000.000. Venne stabilito quindi di procedere alla progettazione dell’opera attraverso la procedura del “concorso di progettazione” in due fasi con preselezione e di mettere a disposizione della Commissione giudicatrice una somma complessiva di euro 30.000 pari al valore della progettazione preliminare, per l’assegnazione di premi e riconoscimenti a progetti di particolare qualità e che il premio corrisposto al vincitore del concorso dovesse essere considerato come acconto sull’onorario per il progetto di fattibilità, che dovrà essere integrato in seguito al concorso di progettazione.
Al primo classificato del concorso verrà formulata la proposta di affidamento dell’incarico professionale per la progettazione definitiva ed esecutiva, per il coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione, per la direzione lavori ed il coordinamento per la sicurezza in corso di esecuzione, con l’applicazione di uno sconto incondizionato del 50%, per le motivazioni indicate nella premessa della deliberazione medesima, mantenendo all’Amministrazione la facoltà di procedere all’affidamento degli incarichi secondo le fasi di progettazione previste anche per lotti successivi;
Tra i progetti pervenuti entro il 9 gennaio, quando si concluderà la prima fase, la commissione giudicatrice, sceglierà 10 elaborati, ammessi ad essere sviluppati nella seconda fase, il secondo grado del concorso: nella seconda fase “a 10” gli elaborati dovranno pervenire entro il 28 febbraio e fra di essi sarà poi prescelto il progetto vincitore. Entrambi i gradi del concorso saranno svolti in modo anonimo.
Possono partecipare al concorso liberi professionisti (architetti e ingegneri) singoli o associati che hanno residenza e domicilio in uno Stato membro dell’Unione Europea, abilitati alla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea all’esercizio della professione ed iscritti negli appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali secondo le norme dei singoli stati di appartenenza.
La commissione giudicatrice valuterà gli elaborati applicando i seguenti criteri: progetto urbanistico e funzionalità, distribuzione dei corpi di fabbrica nell’areale, proporzionalità in relazione al contesto, adeguatezza dei percorsi viabili, ciclabili e pedonali, qualità degli spazi aperti. Per ciò che riguarda il progetto architettonico e la funzionalità la commissione giudicherà la qualità compositiva dei corpi di fabbrica, la qualità e la funzionalità degli spazi interni e delle aree esterne e la scelta dei materiali.
Per gli aspetti funzionali si esaminerà la rispondenza al Documento Preliminare di Progettazione in termini di superfici e volumi, collocazione delle aree funzionali e sistemi di interconnessione, chiarezza e orientabilità, qualità dei percorsi interni ed esterni, sistemazione dei percorsi e dei dislivelli. Sarà determinante l’inserimento paesaggistico, la capacità cioè di contestualizzazione dell’intervento e dei suoi aspetti architettonici al sistema territoriale limitrofo, qualità e riconoscibilità dell’intervento. Altro aspetto determinante sarà la fattibilità tecnica, l’utilizzo di risorse ambientali, i costi di costruzione e di esercizio, la capacità dell’intervento di identificarsi come edificio a consumi ridotti e la sostenibilità ambientale.
Per i requisiti di partecipazione, il disciplinare di concorso è pubblicato sul profilo committente: http://www.comune.castiglione-del-lago.pg.it e sul profilo del Comune di Corciano (Comune capofila della Centrale Unica di Committenza) http://www.comune.corciano.pg.it