Home Scuola Castiglione del Lago. Formazione per tutte le età, con il Salone di...

Castiglione del Lago. Formazione per tutte le età, con il Salone di Orientamento Unipg e la visita del Viceministro dell’Istruzione Anna Ascani

Condividi

(comunicato stampa) Due appuntamenti incentrati sull’istruzione, la
formazione e il futuro delle nuove generazioni. Venerdì 14 febbraio
Castiglione del Lago ha ospitato, all’interno degli spazi di Palazzo
della Corgna, il Salone di Orientamento ‘Unipg orienta’, organizzato in
varie tappe in Umbria dall’Università degli Studi di Perugia: un
incontro aperto agli studenti delle scuole secondarie superiori del
territorio del Trasimeno e della Valdichiana, finalizzato
all’orientamento universitario. «Il progetto dei “saloni” vede la
presenza dell’ateneo di Perugia in tutto il territorio regionale e alle
zone di confine con altre regioni – ha spiegato Roberto Rettori,
delegato per il settore Orientamento, tutorato e divulgazione
scientifica dell’Università –. Gli studenti hanno a disposizione
informazioni circa l’offerta formativa di tutti i dipartimenti. Con 700
anni di storia, l’Università di Perugia ha delle eccellenze
straordinarie al suo interno. L’orientamento permette che i ragazzi
scelgano con consapevolezza e attenzione, sapendo che l’ateneo li
accompagna lungo il percorso di studi e, ove possibile, cerca di
inserirli nel mondo del lavoro. Inoltre, l’Università di Perugia ha
molti servizi a disposizione dello studente, dagli alloggi alla mensa,
oltre alla mobilità internazionale, con il progetto Erasmus e gli
accordi quadro che abbiamo con tanti paesi extraeuropei».

Nella tarda mattinata, il Viceministro dell’Istruzione, dell’Università
e della Ricerca, Anna Ascani, ha fatto visita agli studenti degli
istituti scolastici di Castiglione del Lago, insieme al Sindaco, Matteo
Burico, al Vicensindaco, Andrea Sacco, e all’Assessore alle Politiche
Sociali, Welfare, Pari Opportunità e Istruzione, Elisa Bruni. In prima
battuta, Ascani è stata ospite dell’Istituto Tecnico Tecnologico
“Rosselli”, dove ha consegnato un attestato ai ragazzi che, grazie allo
sviluppo di una app, si sono guadagnati la semifinale regionale di un
concorso per le scuole a indirizzo tecnologico-informatico. A seguire,
il Viceministro ha incontrato i piccoli studenti della scuola primaria
“Rasetti”. «La scuola è il luogo dell’inclusione – ha dichiarato Ascani
– La politica può e deve imparare dalla scuola. Oltre ai regali che mi
avete consegnato, tornando da questa giornata porterò con me i vostri
sorrisi».

Rapporti con la stampa
Angela Giorgi

Condividi