Home ambiente Castiglione del Lago: Rifiuti, le strategie del comune per aumentare la raccolta...

Castiglione del Lago: Rifiuti, le strategie del comune per aumentare la raccolta porta a porta. Risultati e novità in un incontro pubblico lunedì sera.

Condividi

Lunedì 27 novembre alle ore 21, presso la Sala Consiliare, l’Amministrazione comunale di Castiglione del Lago ha organizzato un incontro pubblico fra cittadini e TSA dal titolo “Raccolta differenziata porta a porta: risultati e novità”, in cui verranno illustrate le strategie per aumentare la raccolta differenziata e nel quale saranno chiariti tutti i dubbi in merito alla corretta separazione dei rifiuti.
«La questione dei rifiuti è un argomento di attualità sempre maggiore nella nostra società – spiega Margherita Banella, capogruppo di maggioranza e consigliera con delega all’ambiente – anche se spesso non è visto dalla giusta prospettiva. Anche il temine stesso “rifiuti” andrebbe cambiato, permettendoci di considerarli “materia” e non scarti. Quello che serve è un nuovo paradigma di sviluppo, passare cioè alla linearità dei processi produttivi (materia-prodotto-rifiuto) all’economia “circolare”, quel processo per il quale i rifiuti rientrano nel processo per diventare nuovamente prodotti: è da tempo che ormai si parla di queste cose, ma adesso sembra che anche agli “alti livelli” ci si stia rendendo conto che il vecchio modello oltre ad essere ecologicamente insostenibile lo è anche dal punto di vista economico».
Da qui si stanno sviluppando le normative europee, nazionali e regionali e appare non rinviabile la necessità di incentivare a tutti i livelli le buone pratiche per il recupero delle materie. «La scelta è obbligata – conferma Banella – oltre che dal punto di vista etico, anche da quello economico, essendo i costi di smaltimento in discarica molto più alti di quelli per il recupero. La strada che dobbiamo percorrere è necessariamente quella che porta ad una diminuzione della quantità di rifiuti prodotti e ad una sempre maggiore separazione di tutto ciò che può essere avviato a recupero».
Per raggiungere questi obiettivi è partito un progetto sperimentale che prevede la tracciabilità dei rifiuti ritirati da TSA: così come quando i cittadini vanno in ricicleria con il tesserino sanitario il rifiuto viene “misurato” e “accreditato”, ora, grazie alle etichette a lettura ottica anche carta e plastica ritirate presso le abitazioni saranno conteggiate. «È importante che il lavoro e gli sforzi di ciascuno vengano riconosciuti – afferma la consigliera Banella – non solo per sanzionare i comportamenti scorretti ma anche per incentivare le buone pratiche che mettiamo in atto nelle nostre case. Proseguirà inoltre la campagna di informazione sul compostaggio domestico e verrà organizzata presto una nuova giornata di consegna dei “composter”, con l’ausilio di tecnici che ne spiegheranno l’utilizzo. Il compostaggio domestico è un altro importante tassello della strategia per migliorare la nostra gestione dei rifiuti: praticandolo possiamo infatti vedere direttamente la trasformazione dei rifiuti organici in concime utile ed economico. Altro aspetto che voglio sottolineare è quello sanzionatorio: così come è giusto premiare i cittadini virtuosi, allo stesso modo è necessario che i comportamenti scorretti vengano disincentivati. Fare la raccolta differenziata non è soltanto una buona abitudine, è un obbligo di legge ed è giusto che come tale venga considerato, con le dovute attenzioni a porre rimedio a situazioni in cui si ha bisogno di informazioni e chiarimenti, chi continua a rifiutarsi di fare una corretta raccolta dei rifiuti è ora che venga sanzionato». Appuntamento a Castiglione del Lago lunedì 27 novembre per parlare di rifiuti, “un problema da affrontare insieme!”.