Home Politica Castiglione. FI “La sinistra ha fallito , alle prossime comunali un...

Castiglione. FI “La sinistra ha fallito , alle prossime comunali un centro destra unito per staccare la spina” Una nota del consigliere Bernardini sulle prossime elezioni

Condividi

Comunicato stampa. A meno di un anno dalle elezioni locali , per il rinnovo dell’Amministrazione Comunale , “FORZA ITALIA “, esprime un giudizio critico sull’attuale Amministrazione per gli insuccessi programmatici registrati ed un progressivo peggioramento del divario socio-economico con il resto della Regione e del paese , certificato dagli indici ISTAT .

La piena sudditanza ai poteri Regionali delle ultime Amministrazioni Comunali, a trazione   D S – P D , non ha consentito di salvaguardare il mantenimento dei livelli Sanitari Ospedalieri , la realizzazione della variante alla S R 71 , una adeguata manutenzione della viabilità e nulla è stato fatto sul mantenimento dei livelli occupazionali a seguito della delocalizzazione dei magazzini ortofrutta di Coop -Centro Italia nel Ternano, situazione ancor più gravosa ed incerta con la cessione di 27 punti vendita della Toscana a Unicoop Firenze .

Lo stesso iter del Piano Regolatore Generale , ha registrato battute di arresto con la Regione , sia per la parte strutturale che per la parte operativa , con il triste risultato che dopo 13 anni dall’inizio dell’elaborazione del Piano e i costi sostenuti, ad oggi , Castiglione del Lago non ha un PRG in grado di dare risposte efficaci alle necessità del tessuto economico .

Siamo in presenza di un sistema politico sorretto dalla burocrazia, dall’aumento della spesa Pubblica , dalla pressione fiscale ,dalla spartizione delle poltrone ai vari livelli di governo e sotto governo del territorio, in Enti che spesso sovrappongono le competenze e rallentano e complicano ogni azione intrapresa dalle imprese per necessità aziendali.

Un sistema politico , artefice del fallimento e conseguente messa in liquidazione dell’ex Comunità Montana che finirà per scaricare i venti milioni di debito sugli stessi cittadini, come si evidenzia dal bilancio del Comune.

Pesanti sono le responsabilità da attribuire alla gestione del sistema rifiuti , dove sono mancati i controlli da parte dei Comuni e a tutt’oggi assistiamo ad un vero scaricabarile tra Comune e T S A , mentre incautamente vengono caricati costi non dovuti nelle bollette ai cittadini . Il tanto sbandierato accordo di valorizzazione con il Demanio , sull’ex Aeroporto , che trasferisce la proprietà dell’area al Comune con l’impegno del pieno recupero e funzionalità degli edifici collabenti   , allo stato attuale considerato il mancato rispetto del cronoprogramma dei lavori , sarà la prossima Amministrazione a dover sobbarcarsi di tutti gli oneri gestionali che sicuramente graveranno sui bilanci pubblici violando gli impegni sottoscritti.

Un centro – destra unito e inclusivo è la vera soluzione, alternativa alla sinistra, per dare risposte concrete al territorio ed in grado di imprimere quel necessario segno di discontinuità con il passato , visto che le altre formazioni politiche in campo sono figlie della sinistra.

Un centro destra necessario per rompere quei legami consolidati da troppo tempo e funzionali a garantire il consenso elettorale alla sinistra che hanno creato iniquità e privilegi .

Quel centro destra che stà già governando molti Comuni anche in Umbria dimostrando buona Amministrazione , dove la sinistra ha imperato fin dal dopoguerra ed i cittadini se pur in ritardo rispetto al resto del paese, hanno ritenuto di chiudere un ciclo per dare fiducia a quel cambiamento necessario per l’economia , il lavoro , la sicurezza e la democrazia .

Il Cons. comunale di F.I.

Pierino Bernardino