Home Uncategorized Castiglione. Il Gruppo di Fratelli d’Italia lancia l’iniziativa “adottiamo una via”...

Castiglione. Il Gruppo di Fratelli d’Italia lancia l’iniziativa “adottiamo una via” La prima è Via Marzabotto

Condividi

Il Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia lancia l’iniziativa “adottiamo una via” per farsi portavoce formale della cittadinanza e segnalare nelle dovute sedi lo stato di manutenzione e dissesto delle strade del Capoluogo e delle Frazioni, al fine di sollecitare l’amministrazione comunale all’esecuzione degli interventi necessari e improcrastinabili per la sicurezza stradale dei concittadini e dei turisti.

La prima problematica di cui Il Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia si è occupato (depositando apposita interrogazione in Consiglio Comunale) è via Marzabotto, la grande “boutade”…

Con grande enfasi pre-elettorale, infatti, era stata annunciata la risoluzione dell’annosa problematica di Via Marzabotto e strade limitrofe dove i contenziosi tra la gestione di centro-sinistra del Comune e Imprenditori edili locali durati quasi quindici (15!) anni, hanno fatto diventare la strada impraticabile per l’azione delle radici degli alberi, disseminata di buche, senza marciapiedi e con il problema dei parcheggi, in una zona densamente abitata, centrale e molto frequentata anche da auto di passaggio.

Un protocollo d’intesa approvato dal Consiglio Comunale nel marzo scorso e sottoscritto dalle parti i primi giorni di Aprile (…col senno di poi possiamo senza indugi affermare: “un bel pesce d’Aprile!!!”) e con tempi esecutivi molto dettagliati e contingentati è stato del tutto disatteso.

In fretta e furia, a ridosso della tornata elettorale (…con quasi sospetto tempismo…), si è proceduto all’abbattimento degli alberi (con contestuale carneficina delle nidificazione presenti e scordandosi che proprio a Castiglione del Lago ha sede il centro LIPU per la tutela dei volatili), ma poi il nulla!

E ai disagi già noti e descritti si è aggiunto il caldo torrido di questa estate che, in assenza dei pini abbattuti, ha causato e causa ulteriori difficoltà ai residenti oltre ai danni alle loro automobili.

Oggi, a quattro (4!) mesi dalla sottoscrizione dell’accordo, i lavori, che dovevano essere già in corso di esecuzione e avviati alla conclusione (ricordiamo le parole dell’amministrazione comunale “…Entro la fine della primavera verranno realizzate le opere sotto il controllo dei tempi e la direzione dei lavori del Comune…”) non sono neanche iniziati!

O meglio, sono iniziati solo quelli di interesse privato e propedeutici alla realizzazione dei 700 mq. di superfici edificabili che gli imprenditori edili hanno ottenuto in compensazione dall’amministrazione comunale per la sottoscrizione dell’accordo extragiudiziale.

E il sogno degli abitanti di Via Marzabotto, Via Nazario Sauro e Via Ferruccio Parri di vedere e vivere la riqualificazione urbana, architettonica e ambientale nonché la messa in sicurezza dei percorsi pedonali e veicolari delle loro strade rimane tale e dovrà forse aspettare (..senza sospetti..) la prossima campagna elettorale.

Ma questa volta, fortunatamente, con tempistiche più brevi…

E’ infatti noto che nel prossimo autunno sono previste le elezioni regionali…

Per il Gruppo “Consiliare Fratelli d’Italia” 

il Capo Gruppo 

Avv. Francesca Traica.