Home ambiente Chironomidi e Trasimeno. Confcommercio Umbria: “Bene lo stanziamento della Regione, ma gli...

Chironomidi e Trasimeno. Confcommercio Umbria: “Bene lo stanziamento della Regione, ma gli interventi vanno pianificati ogni anno” Una nota dell'Organizzazione professionale dei commercianti

Condividi

(Comunicato stampa)“L’annunciato stanziamento di 80 mila euro che la Regione Umbria destinerà quest’anno alla lotta ai chironomidi nell’area del Trasimeno risponde ad una esigenza fortissima di contenimento di questi insetti, più volte da noi evidenziata negli ultimi anni, anche con interventi diretti presso gli assessorati competenti. Quello che ora ci auguriamo è che le misure annunciate vengano effettuate nei tempi necessari e, soprattutto, che siano pianificati interventi analoghi negli anni a venire, in modo da tenere costantemente sotto controllo il fenomeno”.

Confcommercio Umbria, facendosi interprete delle richieste delle imprese del territorio, ha seguito negli anni con molta attenzione la vicenda dei chironomidi, spesso protagonisti dell’estate al Trasimeno, innocui ma certamente non graditi dai turisti.

“Se non adeguatamente contenuti attraverso precise azioni di disinfestazione preventive, questi insetti, come purtroppo spesso è accaduto, rischiano di compromettere la fruibilità turistica del Lago e la qualità della vita dei residenti.

Bene ha fatto la Regione Umbria a stanziare le risorse necessarie”, aggiunge Confcommercio. “Ora deve programmare velocemente gli interventi da effettuare entro i tempi necessari per contenere quest’anno il fenomeno entro limiti accettabili dai turisti e dai residenti. Immaginando, al contempo, azioni analoghe da attuare con continuità nei prossimi anni”.