Home Uncategorized Chiusi. Approvate in Consiglio Comunale le linee Programmatiche su Cultura, Arte, Turismo...

Chiusi. Approvate in Consiglio Comunale le linee Programmatiche su Cultura, Arte, Turismo e Incoming Le parole del vice sindaco Chiara Lanari

Condividi

 Chiusi. Sono state approvate in Consiglio Comunale le linee programmatiche inerenti ai settori del turismo, della cultura, dell’arte e dell’incoming a Chiusi. Quanto approvato è frutto dell’ascolto, del dibattito e della condivisione sviluppati durante le “Conferenze Programmatiche Generali su Arte, Cultura, Turismo e Incoming www.Visitchiusi.it”; tre incontri organizzati dal Comune della Città di Chiusi che si sono svolti, coerentemente con il programma di mandato, tra Ottobre 2016 e Febbraio 2017, ai quali hanno partecipato cittadini, associazioni, stakeholders, categorie, istituzioni, attività produttive, professionisti ed amministratori ed hanno generato una strategia e delle linee progettuali nel breve, medio e lungo periodo.

Uno degli aspetti fondamentali contenuti nelle linee programmatiche approvate in consiglio comunale è la prosecuzione nella costruzione e valorizzazione del brand ‘Chiusi’ per una miglior promozione della Città e del territorio (Valdichiana e più ampio: Toscana, Etruria) che faccia riferimento alle unicità della Città, ovvero archeologia ed Etruschi, cultura e storia (Etrusca, Cristiana, Romana, Longobarda e Medievale), Arte, ma anche patrimonio naturalistico (lago, Sentiero della Bonifica) ed attività produttive (olio, vino, brustico e prodotti tipici, ceramica, florovivaismo, commercio).

Il brand della Città di Chiusi per esprimere al meglio le potenzialità della città e del territorio nonché sviluppare reti territoriali partendo anche dall’affinità dei territori uniti dall’appartenenza alla storia comune degli Etruschi, ad esempio, come già avvenuto con Experience Etruria.

“Il percorso che stiamo facendo – dichiara il vicesindaco Chiara Lanari – è molto importante perché finalizzato da un lato a valorizzare, migliorare e favorire l’identità culturale ed artistica, dall’altro ottimizzare l’offerta e promuovere l’incoming per uno sviluppo ed una crescita sostenibile, per stimolare la creazione di indotti per la nostra Città. Per fare ciò è importante consolidare le esperienze, valorizzare al meglio i prodotti esistenti e, nel contempo, crearne nuovi, negli ambiti turistici, artistici e culturali,  così da essere in grado di permettere la crescita culturale e di intercettare anche le tendenze dei vari mercati cercando di destagionalizzare il turismo ed ampliare la permanenza media. In ambito turistico, seguendo le direttive del piano triennale di area Valdichiana, ma anche quelle in sinergia con vari soggetti ed altre realtà, abbiamo elaborato e presentato le linee progettuali con una strategia e con obiettivi ed azioni concrete che si realizzeranno entro l’anno, altri che invece avranno uno sviluppo più lungo e, quindi, un’efficacia nel medio e nel lungo periodo, in ottica di valorizzazione, promozione e sviluppo sinergico per la nostra Città e con tutto il territorio.

” Tra le linee progettuali  a breve termine vi sono il sostegno per la valorizzazione e la promozione culturale e storica del patrimonio librario ed archivistico della Città di Chiusi, con risorse già investite nella sistemazione dell’archivio storico comunale per essere restituito alla Città, agli studiosi e più in generale a tutti coloro che desiderano conoscere la storia di Chiusi ma anche la pianificazione di mostre ed un bando (di prossima uscita) per l’ottimizzazione e la gestione congiunta per le strutture culturali e turistiche e per l’incoming in Città. Obiettivi a breve e medio periodo, il sostegno al piano turistico triennale di area Valdichiana e al progetto bus turistici di collegamento tra i dieci Comuni dell’Unione.

Tra gli obiettivi di breve periodo rientrano anche il rinnovato sostegno allo sviluppo di attività commerciali ed economiche, sia in convenzione con Banca Valdichiana sia attraverso l’emissione a fondo perduto di incentivi economici per chi scommette sul proprio talento e apre un’impresa, anche in formula di startup.

Altro obiettivo di breve termine il sostegno e coordinamento, con la Fondazione Orizzonti d’Arte (di recente riformulata nella struttura e nella governance, principale ente di promozione e produzione nelle arti performative e culturali) al progetto ‘Ma.Ma’, il prestigioso Master in Arts Management and Administration, con l’Università Bocconi di Milano che già in questi giorni ha permesso di essere presenti all’interno dell’Università Bocconi per presentare le peculiarità culturali artistiche naturalistiche ed ambientali del Comune della Città di Chiusi così da avviare il lavoro che sarà portato avanti nel mese di Maggio da un gruppo di 40 ragazzi, allievi del Master, provenienti da tutto il mondo, che studieranno la città, il fenomeno del Festival Orizzonti ed il suo contesto e nel contempo analizzeranno i punti di forza e di debolezza attraverso la somministrazione di questionari congiunti, nei prossimi mesi.

Altro obiettivo a breve termine la strutturazione di un migliore sistema integrato tra i musei ed i siti archeologici della città e il biglietto unico, anche attraverso un sistema di bigliettazione on line che possa mettere a sistema e permettere a cittadini e turisti una migliore fruizione ed una più agevole visita esperienziale alla scoperta e conoscenza del ricco patrimonio culturale ed archeologico della città.

Tra gli obiettivi a medio termine uno degli obiettivi è quello di far diventare le conferenze programmatiche generali un appuntamento di confronto periodico costituendo due gruppi di lavoro, uno nei settori culturali, l’altro nell’associazionismo. Nel medio periodo saranno valutati anche incarichi a soggetti esperti nei settori per la redazione di progetti culturali da mettere a sistema alle risorse presenti e alle mostre internazionali come possibili punti di riferimento e tenere presenti le necropoli, i musei, le catacombe, il benessere, in relazione anche a grandi realtà culturali locali, nazionali ed internazionali come Cortona e Venezia (una mostra al Museo Nazionale Etrusco è stata inaugurata di recente e la presentazione alla Biennale avverrà i primi giorni di Maggio 2017).

Tra gli obiettivi a lungo termine infine la realizzazione degli step per il piano marketing integrato con valenza pluriennale (quello triennale è già stato approvato all’interno dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese con la Strada del Vino Nobile e dei Sapori della Valdichiana ed il tour operator Valdichianaliving), lo sviluppo del brand e lo sviluppo di Visitchiusi che possa permettere appieno l’idea di valorizzazione e promozione di Chiusi inserita in  Valdichiana, Toscana, distretto Etruria.