Home Associazionismo e Volontariato Comune “Proloco e associazioni di Magione non cedono al Covid19 e ripensano...

Comune “Proloco e associazioni di Magione non cedono al Covid19 e ripensano insieme gli eventi estivi”

Condividi

Proloco e associazioni ripensano sagre ed eventi ma non rinunciano a progettare iniziative per animare e mantenere viva la vita sociale nei borghi e nelle frazioni del comune di Magione.

“La volontà è quella di lavorare tutti insieme affinché, nonostante le difficoltà legate al difficile periodo da cui siamo usciti e l’emergenza sanitaria ancora non rientrata, in tutto i territorio comunale,  si possano proporre iniziative che rappresentano per tutti noi un importante momento di aggregazione delle nostre comunità. Momenti che vedono insieme persone di tutte le età, dai bambini alle persone anziane, con il fine comune di stare insieme come non accade mai durante l’anno. Per questo è fondamentale che questo prezioso bene sociale trovi altre modalità per esprimersi” – spiega il presidente del consiglio comunale con delega al turismo Daniele Raspati che si è fatto promotore dell’incontro che ha visto insieme i presidenti di tutte le proloco di Magione e di alcune associazioni del territorio a cui sono intervenuti anche gli assessori Vanni Ruggeri, cultura, e Silvia Burzigotti, all’associazionismo.

“Un tavolo di lavoro tra Proloco del territorio e amministrazione comunale – spiega l’assessore Vanni Ruggeri – per confermare con rinnovato entusiasmo, dopo lo stop imposto dalla pandemia, il ruolo imprescindibile dell’associazionismo locale in termini di autentica promozione e attiva valorizzazione delle comunità. La possibilità di ripresa delle diverse attività deve rappresentare l’occasione per ripensare gli eventi e le manifestazioni estive in una prospettiva organica e corale, con attenzione specifica a quelle a carattere culturale che possono essere svolte in piena sicurezza e in maniera diffusa sul territorio. A tal proposito è stata proposta la realizzazione di un palinsesto di appuntamenti di cinema all’aperto e di teatro di piazza da realizzare nei diversi borghi e frazioni del territorio, accanto a passeggiate storico-archeologiche e trekking naturalistici: un modo per tornare ad incontrarsi negli spazi simbolo delle comunità, nonché per offrire nuove occasioni di conoscere e apprezzare il nostro territorio. Dall’incontro emerge con evidenza la necessità di cementare ulteriormente una collaborazione e una sinergia che diventano oggi quanto mai ineludibili, nella prospettiva di un’offerta territoriale, culturale e turistica, sempre più integrata, diffusa e partecipata”.

“L’emergenza CoronaVirus – commenta l’assessore Burzigotti – ha comportato e comporterà annullamenti o perlomeno modifiche sostanziali ai programmi estivi delle manifestazioni organizzate da proloco e associazioni del Comune di Magione. In linea generale su tutte le associazioni che avevano in programma appuntamenti estivi pesa l’incertezza sulle nuove regole di sicurezza sanitaria. L’incontro di ieri con i Presidenti delle ProLoco del territorio era finalizzato quindi a condividere il desiderio di non disperdere le energie e sollecitare anzi la creazione di un calendario di micro eventi – condiviso e alternativo – per una vita associativa tutta da ristudiare con nuove e originali idee”.

 

Condividi