Home Sanità Dina Mucciarelli. “La levatrice di Magione”. Un personaggio per l’Accademia Masoliniana

Dina Mucciarelli. “La levatrice di Magione”. Un personaggio per l’Accademia Masoliniana

Condividi

È l’ostetrica Dina Mucciarelli una delle tre personalità scelte dall’Accademia Masoliniana di Panicale per il ciclo di conferenze nell’ambito dell’iniziativa “Tre personaggi e un territorio” che qiest’anno sarà incentrata sul tema “La salute degli altri, un impegno di vita”. A parlare di una delle “levatrici” storiche del comune di Magione sarà sabato 11 novembre, ore 16, sala del Consiglio comunale di Magione, il giornalista Giampiero Chiodini che ha dedicato alla sua figura un libro. «La scelta – spiegano gli organizzatori del progetto ideato da Piero Giorgi e Carla Cicioni – per questa decima edizione in occasione nel trentennale dell’Accademia Masoliniana, è caduta su tre figure che si sono distinte in servizi di cure primarie, porta di accesso insostituibile quando si presenta un problema di salute. Quei servizi che l’Organizzazione mondiale della sanità ritiene fondamentali e insostituibili in ogni sistema sanitario. Tre persone esemplari che molti ancora ricordano, da additare a modello di generosità umana e serietà professionale».

Dina Mucciarelli deceduta nel 2009, fu antesignana dei consultori familiari. Tra le sua tante attività anche la costituzione dell’Unitre di Magione.

Gli altri personaggi scelti per l’edizione 2017 sono il medico Franco Parlani, scomparso nel 2001, fu tra i primi a impegnarsi nei servizi di medicina scolastica dell’area del Trasimeno. Il ciclo si conclude il ricordo di Ilda Billi che condivise con l’amico scienziato Franco Rasetti due grandi qualità: la curiosità verso ciò che è sconosciuto e diverso, la generosità per quanti vivono una condizione di disagio e sofferenza.

 

Condividi