Home argomenti Festival delle corrispondenze: mostra-evento dedicata alle emissioni filateliche su Leonardo Da Vinci...

Festival delle corrispondenze: mostra-evento dedicata alle emissioni filateliche su Leonardo Da Vinci Inaugurazione venerdì 6 settembre alle ore 16 a Monte del lago, Magione

Condividi

Leonardo da Vinci, Galileo Galilei, Rita Levi-Montalcini: sono questi alcuni dei personaggi che hanno scritto la storia della scienza e che si racconteranno, attraverso i propri scambi epistolari, i propri carteggi, l’autenticità della propria voce nel corso del Festival delle Corrispondenze 2019. Un’edizione che non poteva rinunciare a rendere omaggio ai molti anniversari scientifici che ricorrono quest’anno, e a saggiare – con l’autorevolezza dell’indagine accademica o la caustica disinvoltura della comunicazione social – la fecondità di un binomio almeno in apparenza difficilmente conciliabile: quello fra lettere e scienza.

Si apre con una mostra-evento di rilevanza nazionale dedicata alle emissioni filateliche su Leonardo Da Vinci l’VIII edizione del Festival delle Corrispondenze, in programma fino a domenica 8 settembre a Monte del Lago, Magione. Venerdì 6 settembre, alle 16, dopo i saluti istituzionali, ci sarà la possibilità di ripercorre la vita e le opere di Leonardo. Leonardo 2019 è un progetto collettivo promosso dal CIFT (Centro Italiano Filatelia Tematica) per rendere omaggio al genio di cui quest’anno ricorrono i cinque secoli dalla morte.

La mostra, organizzata in collaborazione con l’Associazione filatelico-numismatica “G.B. Vermiglioli” di Perugia, è composta da sette mini collezioni tematiche, di sedici fogli ciascuna, che ripercorrono le tappe più significative della vita e delle opere di Leonardo, valorizzandone la multiforme attività. Completa la mostra una raccolta di emissioni e annulli dedicati ai protagonisti, alle invenzioni, alle grandi tappe della storia della scienza (collezione Franz Fumanti).

Alla conferenza interverranno: Giacomo Chiodini, sindaco di Magione; Vanni Ruggeri, assessore alla cultura; Francesca Caproni, direttrice GAL Trasimeno-Orvietano; Donatella Porzi, Presidente Assemblea legislativa Regione Umbria; Giuliana Grego Bolli, Rettore Università per Stranieri Perugia; Mario Tosti, presidente dell’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea; Pierluigi Mingarelli, Festa della Scienza e della Filosofia di Foligno; Federico Fioravanti, Festival del Medioevo; Fabio Petrini, presidente dell’Associazione filatelico-numismatica di Perugia.

Il programma della giornata prosegue nella sala conferenze di Villa Aganoor, alle 17.30, con Terra, Spazio e Luna: il ruolo della comunicazione in sessanta anni di esplorazione spaziale con Luca Marrocchi, ingegnere e responsabile settore spazio del gruppo ART.
Alle ore 18.00 in programma la tavola rotonda sulle frontiere della comunicazione contemporanea: il caso vaccini con Mario Morcellini, Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM); Simone Valesini, giornalista di Repubblica; Laura Margottini, giornalista scientifica; Francesca Comunello, Università di Roma.
Alle ore 18.30 ci sarà la presentazione del libro Caro ministro le scrivo. Le carte riservate di prefetture e questure di Perugia e Terni sull’attività politica in Umbria negli anni ’70. Evento speciale sempre alle 18.30 con Tecno R-evolution: viaggio in musica attraverso le innovazioni tecnologiche che hanno cambiato il mondo, a cura dell’associazione culturale Doremilla. Ore 19.30 in Piazzetta Sant’Andrea L’enigma Leonardo. Giocherellone, visionario, inventore di rebus e anagrammi di e con Massimo Arcangeli, linguista.

La prima giornata si chiude, alle 22, con l’installazione audiovisiva per pianoforte e live coding con Giovanni Guidi e Matteo Vinti, Inner Voices (and syncretic planet sounds).

Nel corso delle giornate previsti anche appuntamenti per i bambini con laboratori e camminate alla scoperta del borgo di Monte del Lago. Ogni sera, dalle 19, tutti a tavola con la Zzurla, cena a lume di candela con prodotti tipici del Trasimeno.