Home Uncategorized Gran consulto sull’Unione dei Comuni Venerdì Comuni del Trasimeno e Regione a...

Gran consulto sull’Unione dei Comuni Venerdì Comuni del Trasimeno e Regione a confronto sul futuro dell'area

Condividi

A Castiglione gli Stati Generali dell’Unione dei Comuni del Trasimeno: il “summit” dei sindaci e degli amministratori regionali “per la città diffusa” si terrà venerdì. si firmeranno protocolli e convenzioni vincolanti tra comuni, enti e privati

Importante iniziativa venerdì 21 luglio a Castiglione del Lago: si tratta degli Stati Generali dell’Unione dei Comuni del Trasimeno che serviranno a fare il punto sulla creazione della nuova entità amministrativa locale: “Verso la Città Diffusa” è il titolo della giornata che si svolgerà fra Palazzo della Corgna e la Rocca Medievale e che inizierà alle 10 con la relazione introduttiva di Fausto Scricciolo, Sindaco di Città della Pieve e Presidente dell’Unione dei Comuni del Trasimeno. La mattinata proseguirà con la presentazione e la firma di protocolli e convenzioni vincolanti fra gli 8 Comuni, Provincia di Perugia, Regione Umbria, Agenzie, Università e privati. Alle 10,15 intervento di Antonio Bartolini, Assessore regionale alle Riforme, che parlerà della Convenzione ITI Trasimeno. A seguire “Cambiamento climatico e biodiversità in ambienti lacustri e aree umide” con Walter Ganapini, Direttore ARPA Umbria, mentre Nando Mismetti, Presidente della Provincia di Perugia parlerà di Provincia e territorio del Trasimeno. Giuseppe Chianella, Assessore regionale a Infrastrutture e Mobilità, tratterà il protocollo “Trasporti e navigazione al Trasimeno”. Roberto Ferricelli, Sindaco di Piegaro e consigliere provinciale presenterà il protocollo “Trasimeno: manutenzione e tutela ambientale”. Al termine Brunello Cucinelli parlerà di controllo biologico dei chironomidi. Alle 12,30 le conclusioni di Catiuscia Marini Presidente della Regione Umbria.

«La nostra volontà – ha dichiarato Sergio Batino – è quella di dar vita ad un modello di amministrazione locale che non sia semplicemente mettere insieme più enti, ma che consenta ai cittadini di avere maggiore efficienza attraverso politiche comuni, sempre rispettando le identità e le tradizioni. L’Unione dei Comuni è un progetto concreto che fornirà a tutti un’ampia area di strumenti, risorse e servizi che solo le città possono offrire: ecco quindi il concetto di “città diffusa”, la Città del Trasimeno appunto. Si tratta del primo caso in Umbria e credo tra i primi a livello nazionale: siamo un nuovo modello per tutti».

Nel pomeriggio alle 15 saranno convocati tre tavoli tematici. Tavolo “Turismo e sviluppo economico” nella Sala del Consiglio comunale, presieduto da Fabio Paparelli, Assessore regionale al Turismo e coordinato da Sergio Batino Sindaco di Castiglione del Lago e Ermanno Rossi Sindaco di Passignano sul Trasimeno. Il tavolo “Ambiente e territorio” si terrà nella Sala del Teatro, presieduto da Fernanda Cecchini, Assessore regionale all’Ambiente, e coordinato da Giacomo Chiodini Sindaco di Magione e Riccardo Bardelli Sindaco di Paciano. Terzo tavolo quello dedicato alle “Politiche sociali”, presso la Sala della Biblioteca, presieduto da Luca Barberini Assessore alle Politiche sociali e coordinato da Giulio Cherubini Sindaco di Panicale e Patrizia Cerimonia Sindaco di Tuoro sul Trasimeno.

La giornata si concluderà alle 17 presso la Rocca Medievale con il tavolo di confronto con l’on. Gianpiero Bocci, Sottosegretario al Ministero dell’Interno: alle 18 un aperitivo offerto dalla Strada del Vino “Colli del Trasimeno” dalla Coopertaiva “Pescatori del Trasimeno” dal Consorzio dello Zafferano “Il Croco di Pietro Perugino” e dal Consorzio “Fagiolina del Trasimeno”. (AKR)