Home Associazionismo e Volontariato I “Pici” di Chianciano spopolano ad “Eataly” di Monaco

I “Pici” di Chianciano spopolano ad “Eataly” di Monaco

Condividi

Gli Amatori Pici Chianciano, associazione costituita nel dicembre 2014 allo scopo di  valorizzare i “pici” (pasta toscana fatta a mano)e di tramandarne la tradizione, sono approdati nel tempio della gastronomia italiana  “Eataly” a Monaco di Baviera.

L’enorme stabile di circa 5000 metri quadrati ha ospitato l’intensa performance di due giorni dei volontari dell’Associazione; oltre ad esibizioni di ” appiciatura” in pubblico e cooking shows, sono stati prodotti quasi 100 chili di pici da servire nei ristoranti di Eataly fino al 10 settembre.

Le degustazioni hanno riscosso un grosso successo di pubblico. Per i “pici” , fatti rigorosamente a mano secondo la ricetta tradizionale e in connubio col condimento all’aglione della Valdichiana e alle briciole, l’indice di gradimento è stato altissimo.

“Portare il nostro prodotto all’estero è stata per noi una grande emozione ” ha commentato il presidente Andrea Guidotti, a capo di una delegazione chiancianese di 9 persone.

In precedenza gli Amatori Pici Chianciano erano stati invitati in altre tre occasioni a Eataly Firenze , ma quello di Monaco di Baviera è stato il coronamento del sogno di esportare e far conoscere un prodotto così importante della tradizione gastronomica Toscana.

 

Condividi