Home Economia e lavoro Il Comune di Castiglione mette all’asta un terreno: si parte da un...

Il Comune di Castiglione mette all’asta un terreno: si parte da un milione In attuazione del nuovo PRG Parte Operativa: le offerte entro il 16 marzo

Condividi

Si parte da un milione di euro: tanto è la base minima per partecipare all’asta pubblica, in unico incanto, per l’alienazione del terreno di proprietà del Comune di Castiglione del Lago posto fra via Enrico De Nicola e via Roma, nella zona prospiciente all’ex mattatoio che si svolgerà il 20 marzo, alle ore 15:30.

Sono oltre 15 mila metri quadrati che, secondo quanto previsto dal “Masterplan Lungolago” e dal nuovo PRG Parte Operativa, dovranno ospitare le attività previste dall’articolo 7 (lettera L) della Legge Regionale 1/2015, ad esclusione del commercio alimentare: si tratta in pratica di “attività di servizi”, a carattere socio-sanitarie, direzionale, pubbliche o private atte a supportare i processi insediativi e produttivi, comprese le attività commerciali, di somministrazione di cibi e bevande, turistico-produttive, ricreative, sportive e culturali.

Il bando è stato pubblicato lo scorso lunedì e le offerte dovranno essere presentate, in busta chiusa e in aumento sul prezzo a base d’asta, entro il 16 marzo: gli interessati lo possono consultare integralmente sul sito ufficiale del Comune. Il bando pone delle precise condizioni all’acquirente, come la superficie massima e l’altezza massima della struttura, che non può superare i 7 metri e mezzo e la distanza minima dalle strade di 10 metri. Il sindaco Sergio Batino e l’assessore all’urbanistica Nicola Cittadini segnalano, inoltre, che l’intervento in questione comporterà una complessiva riqualificazione dell’area, con la modifica della viabilità odierna, che si concretizzerà anche nella realizzazione di una rotatoria tra Via Roma e Via Nenni, contribuendo così all’attuazione prevista dal PRG-PO adottato con delibera di Consiglio comunale n. 38 del 7 settembre scorso.

Ai fini dell’esatta individuazione del terreno, l’Amministrazione comunale provvederà, a propria cura e spese, antecedentemente alla stipulazione del contratto di trasferimento della proprietà, alla redazione e presentazione all’Agenzia delle Entrate di Perugia di apposito idoneo tipo di frazionamento catastale. Il terreno ricade all’interno del perimetro del Centro abitato di Castiglione del Lago, in zona vincolata ai sensi del D. Lgs. 22/01/2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio). La zona contigua è interessata da un altro significativo progetto per la popolazione di Castiglione del Lago: la costruzione del nuovo Distretto Sanitario della USL Umbria 1, del nuovo Centro Sociale Anziani e dei connessi parcheggi. Questo progetto è in fase più avanzata e la relativa gara di progettazione è attualmente in fase di svolgimento e si concluderà ai primi di marzo.