Home Arte e cultura Inaugurata la mostra “Castiglione del Lago e la Colombia” Fino al 25...

Inaugurata la mostra “Castiglione del Lago e la Colombia” Fino al 25 marzo un omaggio a Gabriel Garcìa Màrquez e Maria Isabel de Lince

Condividi

Un omaggio alla Colombia, terra latinoamericana legata a Castiglione del Lago da scambi culturali e adesso da rapporti diplomatici, anche per aprire possibilità di interscambio economico. La mostra “Castiglione del Lago e la Colombia“, aperta fino al 25 marzo, contiene due esposizioni di grande suggestione: la prima dedicata al premio Nobel Gabriel García Márquez, “I volti di Gabo. Gabriel García Márquez”, attraverso 75 caricature dello scrittore realizzate da altrettanti artisti internazionali, la seconda dedicata alla pittrice Maria Isabel de Lince, colorista straordinaria dal titolo “Maria Isabel de Lince. Painter of light”. Dalla sinergia tra il comune di Castiglione del Lago e l’Ambasciata della Colombia in Italia, organizzata da Cooperativa Lagodarte e Sistema Museo, con il partner Aurora Group e in collaborazione con l’Associazione Speaking Books, nasce la mostra dedicata a questa terra nel delicato momento storico che sta vivendo. All’inaugurazione di sabato mattina sono intervenuti Sergio Batino sindaco di Castiglione del Lago, Carla Tarditi ministro consigliere incaricata per le questioni culturali dell’Ambasciata di Colombia, Gianni Lusena console di Colombia, Claudia Stella Rodriguez Puentes dell’Associazione Speaking Books, con la presenza dell’artista Maria Isabel de Lince.

«Stiamo liberando tutto il piano nobile di Palazzo della Corgna – ha spiegato Sergio Batino – dagli uffici comunali che lo stanno parzialmente occupando, e questo per ampliare lo spazio espositivo, mettendo a disposizione delle iniziative culturali come questa anche il piano inferiore: le mostre che ospiteremo saranno sempre più di livello internazionale. Ringrazio i nostri cittadini di origine colombiana che hanno lavorato per organizzare questo splendido allestimento: il nostro territorio si sta aprendo sempre di più al mondo e ci piace dedicare questo mese alla Colombia, un Paese pacificato e in crescita sotto tutti i punti di vista». Ha introdotto la mostra Claudia Stella Rodriguez Puentes, vera animatrice della mostra e da tanti anni residente a Castiglione.

Un omaggio alla Colombia, con una mostra che colpisce per la vivacità cromatica e il dinamismo pittorico, sotto la cifra del gesto e del segno. Restituisce l’immagine di una terra capace di speranza e con voglia di futuro. Una nazione che ha dimostrato al mondo che cambiare è possibile. L’obiettivo dell’evento è avviare importanti rapporti diplomatici con la Colombia, anche per aprire possibilità di interscambio culturale ed economico. Protagonisti delle sezioni in mostra sono due personaggi colombiani, Gabriel García Márquez scrittore premio Nobel alla letteratura e Maria Isabel de Lince pittrice straordinaria, che diventano, così, ambasciatori della cultura e del territorio della loro terra d’origine. Nella sezione “I volti di Gabo. Gabriel García Márquez” sono esposte settantacinque caricature realizzate da artisti di fama internazionale, dedicate ad uno tra gli scrittori più brillanti e amati di sempre: Gabriel García Márquez, capace di rivoluzionare il mondo della letteratura in lingua spagnola, nonché la visione dell’intellettuale novecentesco. La mostra sancisce il meraviglioso connubio tra letteratura e pittura. Nelle caricature è plasmato il volto di Márquez, chiamato più affettuosamente Gabo, ponendo in evidenza il suo realismo magico e le caratteristiche personali, per ricordarne la grandezza letteraria e l’inestimabile contributo che ha dato alla letteratura mondiale. Le caricature mostrano il carattere carismatico, impulsivo, autoironico, a tratti anche tenero. Gabriel García Márquez è stato uomo di lettere, ma calato nella storia con il suo contributo alla pace. È stato uno scrittore che ha saputo disegnare con la sua penna storie e personaggi fantastici, descrivendo magicamente l’universo latinoamericano e rendendolo famoso al pubblico. Le caricature sono realizzate da artisti provenienti da diciotto Paesi del mondo: Colombia, Argentina, Brasile, Costa Rica, Ecuador, Cuba, Messico, Panamá, Perù, Uruguay, Venezuela, Spagna, Bulgaria, Francia, Portogallo, Serbia, Iran e Italia.

La personale di Maria Isabel de Lince presenta la sua originale arte pittorica. L’artista, originaria di Bogotà, è stata definita “Painter of light” dopo gli studi di Visual Art e Architectonical Design compiuti presso l’Università Javeriana di Bogotà. Nei suoi quadri sviluppa un linguaggio pittorico individuale, affermandosi come colorista straordinaria. Rivisitando le opere dei suoi artisti preferiti, quali Rembrandt e Turner, si concentra sul cromatismo, sperimentando tecniche come il graffito e l’encausto e manipolando la pittura a olio attraverso velature e colpi di spatola con esiti singolarissimi. Vincitrice di numerosi premi in Colombia e all’estero, questa mostra rappresenta la terza tappa della pittrice in Italia.

La crescita economica degli ultimi anni ha collocato la Colombia fra le prime nazioni del mondo. È un paese vivo e in pieno fermento, che vuole trasmettere anche la sua creatività nel panorama culturale. C’è una volontà di cambiamento radicale. La mostra a Castiglione del Lago vuole confermare come, ancora una volta, la cultura possa essere un veicolo importante di crescita.

La mostra è visitabile fino al 25 marzo: fino al 28 febbraio venerdì, sabato, domenica e lunedì dalle 10 alle 18, mentre a marzo tutti i giorni dalle ore 9:30 alle 18. È possibile prenotare l’apertura straordinaria per visite riservate. Il biglietto comprende la visita a Palazzo della Corgna e alla Rocca del Leone: intero 7 euro, ridotto 5, omaggio per bambini fino a 6 anni e residenti Comune di Castiglione del Lago, con sconti per famiglie e gruppi. Informazioni: Palazzo della Corgna 075 951099 – cooplagodarte94@gmail.com. Prenotazioni: Sistema Museo Call center 0744 422848 – callcenter@sistemamuseo.it