Home Rubriche Incentivi per chi apre nel centro storico di Magione capoluogo Previsto un...

Incentivi per chi apre nel centro storico di Magione capoluogo Previsto un contributo economico e l’esenzione dalla Tari per il triennio 2109/2021.

Condividi

Pubblicato dal comune di Magione il bando per l’ erogazione di incentivi finanziari per l’insediamento di attività economiche nel centro storico del capoluogo.
Gli incentivi prevedono un contributo economico e l’esenzione dalla Tari, tariffa rifiuti, per il triennio 2109/2021. Tra i requisiti richiesti la dichiarazione di impegno a proseguire l’attività nei locali del centro storico almeno per un triennio, pena la restituzione del contributo.
Gli incentivi economici – tutti con relativa documentazione – possono essere richiesti per diverse tipologie di interventi quali: ristrutturazione, utenze, attrezzature, adeguamento degli impianti o canone di locazione fino ad un massimo di 1.500 euro.
Tra le attività non ammesse a contributo e cause di esclusione vi sono la vendita di armi, munizioni e materiale esplosivo, inclusi i fuochi d’artificio; la vendita attraverso distribuzione automatica; le attività di scommesse e gioco che comprendono anche parzialmente apparecchi automatici; le attività di “compro oro” e quelle rumorose che non rientrino nella fascia dei centri storici del piano di zonizzazione acustica.
L’istruttoria delle domande, la formulazione della graduatoria sarà curata dall’area attività produttive e culturali del Comune. L’iniziativa dell’amministrazione comunale nasce su proposta dell’assessore alle attività produttive Cristina Tufo.