Home Politica M5S ” Legge Salvaborghi. Panicale prenda la palla al balzo” Una nota...

M5S ” Legge Salvaborghi. Panicale prenda la palla al balzo” Una nota di Valter Strappaghetti

Condividi

Il 6 ottobre 2017 e’ stata promulgata la legge 158 ”Legge Salvaborghi”” a prima firma On. Terzoni (M5S) che stanzia 100 milioni di euro in 5 anni a salvaguardia del destino dei piccoli borghi Italiani con particolare riferimento a quelli al disotto dei 5.000 abitanti e a quelli collocati in posizioni disagiate.

Difronte a questo un BORGO come Panicale non puo’ che prendere subito “”la palla al balzo”” e iniziare un percorso pieno di iniziative per promuovere ed interpretare al meglio le finalita’ del legislatore.

Perche i 5 Stelle: semplicemente perche’ l’attuale amministrazione Cherubini ritiene superflua qualsiasi attivita’ di salvaguardia della attuale situazione di Panicale  Capoluogo nonostante che:

Sotto il profilo Sanitario

negli ultimi 3 anni sono state soppresse 3 specialistiche dalla offerta sanitaria della USL nel distretto di Panicale Capoluogo ed in particolare quelle di Oculistica, Dermatologia, Cardiologia. L’ultima rimasta, Ortopedia, e’ destinata a chiudere i primi mesi del prossimo anno con l’andata in pensione del Dott. Roberto NELLI…attuale ortopedico.

Sempre sotto il profilo sanitario nel 2017 sono stati soppressi nel Punto Salute di Panicale  Capoluogo i servizi di Medico Legale e Vaccinazioni

)Sempre in riferimento alla USL, il mese di Marzo e’ stato inaugurato per la seconda volta il secondo piano della Casa Protetta San Sebastiano  (La prima volta fu inaugurata il 14 Aprile 2104 dalla Amministrazione Bianco) ed ancora non c’e’ la minima traccia dell’insediamento di alcun degente proprio perche’ il Comune e la USL si devono spartire l’eccedenza dei costi tra quelli a carico del degente e quelli necessari al mantenimento della  struttura (circa 1500 euro/mese per ciascun degente….di degenti ne sono previsti una quindicina….parliamo di circa 25.000 euro mese)

Il 29 Dicembre 2017 il Direttore  USL.1 Dott. Andrea Casciari ha disposto con delibera del Direttore Generale n. 1776  di chiudere due su cinque dei servizi di continuita’ (Guardia medica) per il Trasimeno. Ora considerando che Magione e’ attivo solo di Giorno/Festivi e vista la collocazione geografica e’ facile immaginare che venga soppressa. E’ altrettanto inevitabile dedurre che la seconda ad essere soppressa sia quella di Panicale in quanto le altre tre sono Castiglione – Passignano – Città della pieve. Queste ultime riteniamo siano immuni da provvedimenti di chiusura.

A tal proposito l’Istituto San Sebastiano di Panicale ha deliberato di offrire in comodato una Panda 4×4 dotata a bordo di un defibrillatore con l’impegno da parte della USL di non sopprimere il presidio Guardia Medica di Panicale soprattutto in considerazione del fatto che ci sono presenti nel Capoluogo N. due Case Protette che sono assimilabili a due Ospedali.

Di contro la Direzione del Trasimeno ha preso di buon grado l’offerta ma la Direzione Generale non ha proferito nessun cenno di risposta.

Sotto il profilo Scolastico

Da qualche anno Panicale ha soppresso la scuola media che sta condividendo con Paciano e di contro Paciano condivide la scuola elementare con Panicale. Nessun problema ancora per le sessioni dell’infanzia.

In merito al Servizio Scolastico l’Amministrazione Cherubini   ha progettato la realizzazione di un plesso Intercomunale in localita’ La Potassa in prossimità del parco acquatico (Piscine) specificando nella stessa delibera del Consiglio Comunale del 28 Settembre 2016 n. 62   la condivisione del Sindaco di Paciano a non partecipare per salvaguardare i propri plessi oltre che la condivisione con il Sindaco di Piegaro per salvaguardare i plessi di Pietrafitta e Castiglion Fosco. La spesa prevista in delibera e’ di 6/7 milioni di euro che con gli oneri finanziari salgono a 10.000.000 di euro. Il bilancio del Comune di Panicale e’ di 4.000.000 di euro ed i debito al 31.12.2017 superano i 7.000.000 di euro.

  Sotto il Profilo Istituzionale

Il 14 dicembre 2016 l’Amministrazione Cherubini  ha provveduto a traslocare il Comando Vigili Urbani a Tavernelle che risiede sempre in prossimita’ della Casa Comunale in tutti i Comuni italiani. Immaginate il Comando Vigili a Moiano oppure a PO Bandino oppure a Sanfatucchio oppure a Castiglion Fosco !!!!!!

Le forti pulsioni per tutelare e Valnestore e desertificare il BORGO di Panicale hanno portato sempre l’Amministrazione Cherubini a disporre con delibera del Consiglio Comunale n. 39 del 22 Luglio 2016  il trasloco della Direzione dei  Economico  Finanzairi sempre a Tavernelle , in Piazza Affari, locando degli uffici dalla Ditta Tema Costruzioni, (oggi in liquidazione). Ditta dove il Vicesindaco assolve ruoli di primaria importanza.

Potremmo continuare ma ci fermiamo qui anche se e’ doveroso sottolineare che il Monte dei Paschi ha disposto dopo 70 anni di continuita’, la chiusura dello sportello pomeridiano di Panicale Capoluogo. E’ facile immaginare l’effetto domino per tutti gli altri servizi come la Posta etc.

Valter Strappaghetti – Senior partner MEET_UP Panicale.Tavernelle