Home ambiente Magione: Le fattorie didattiche entusiasmano i piccoli della scuola dell’infanzia. Le visite...

Magione: Le fattorie didattiche entusiasmano i piccoli della scuola dell’infanzia. Le visite alle aziende agricole locali nell’ambito del progetto “Trasimeno sana alimentazione sano stile di vita”.

Condividi

Anche in realtà così vicine alla campagna, la conoscenza del mondo agricolo è spesso ignota alle generazioni più piccole. Grazie al progetto “Trasimeno sana alimentazione e sano stile di vita”, nato da un partenariato tra Comune di Magione e aziende agricole locali e finanziato con il Piano di sviluppo rurale della Regione dell’Umbria, tanti bambini della scuola dell’infanzia di Magione hanno potuto vivere un’esperienza diretta con le attività che vengono svolte nelle fattorie didattiche.

«I bambini – spiegano le insegnanti della scuola dell’infanzia di Magione che stanno seguendo il progetto – hanno partecipato con entusiasmo alle diverse iniziative che venivano proposte. Hanno visto come accudire i coniglietti e come dar da mangiare agli animali del cortile. Hanno raccolto le uova  ed accarezzato i pulcini, hanno partecipato a laboratori con asinelli e api. Il tutto con entusiasmo e creatività».

«Grazie alla collaborazione con le insegnanti e con l’assessorato alle politiche scolastiche del comune – fa sapere l’assessore alle attività produttive, Cristina Tufo – si sta portando avanti non solo un progetto di educazione alimentare che vede coinvolti i bambini fin da piccolissimi ma, insieme, stiamo promuovendo i prodotti locali. L’entusiasmo dei bambini dopo queste uscite ha coinvolto anche i genitori con conseguente curiosità verso cibi che non sempre entrano nelle diete quotidiane delle famiglie. Per incentivarne la conoscenza è stato fatto a tutti gli alunni anche omaggio di un prodotto locale da poter portare a casa». «Vivere al Trasimeno – commenta – vuol dire apprezzare l’opportunità di un sano stile di vita e utilizzare i prodotti della filiera corta. Vuol dire non solo mangiare sano, ma dare la possibilità alle aziende agricole che lavorano nel territorio di proseguire nella loro attività».

Ma le iniziative non si fermano qui. Le insegnanti, infatti, hanno già programmato con gli operatori delle fattorie didattiche degli incontri in classe per collaborare al progetto di educazione alimentare e sono già previste della attività dedicate ai più piccoli nella prossima edizione di Olivagando, in programma nel centro storico di Magione il 18 e 19 novembre.