Home Scuola Magione. Lorella Monichini, nuova dirigente, sui progetti per il futuro dell’Istituto omnicomprensivo...

Magione. Lorella Monichini, nuova dirigente, sui progetti per il futuro dell’Istituto omnicomprensivo l’Itc a livello di altri istituti perugini per la riuscita dei diplomati secondo i dati di Eduscopio della Fondazione Giovanni Agnelli

Condividi

(comunicato stampa) Aumento della sicurezza, curriculum verticali, scuola sempre più aperta. Questi alcuni degli obiettivi, alcuni dei quali già attuati, della nuova dirigente scolastica dell’Istituto omnicomprensivo di Magione, Lorella Monichini, impegnata in questi giorni negli incontri con studenti e genitori per gli open day.

“La prima cosa da precisare – spiega la dirigente – è che ci troviamo davanti a una struttura scolastica particolare, un istituto che accorpa una scuola secondaria di primo grado con una di secondo grado. Di norma troviamo istituti comprensivi, infanzia, primaria e primo grado, o istituti superiori. Questo tipo di istituto, detto per questo omnicomprensivo, ha insite nella sua istituzione delle criticità dovute al fatto che la scuola è scomposta in due realtà profondamente diverse. Ma le criticità possono sempre trasformarsi in risorsa ed è quello su cui, grazie a un corpo docente di elevata professionalità, abbiamo subito iniziato a lavorare cercando di strutturare un curriculum di studio verticale”. “Con questo tipo di strutturazione – spiega Lorella Monichini –  intendiamo uno studio che, preparando ovviamente i nostri studenti e studentesse a tutte le possibilità di scelta dopo la terza media, offra la possibilità di un ingresso alla nostra scuola superiore con un bagaglio di conoscenze che li aiuteranno a superare meglio il passaggio tra i due tipi di studio”.

“Inoltre – fa sapere – lavoreremo incessantemente affinché cambi la percezione che  dell’Istituto tecnico economico ha il territorio. È necessario che si conosca come è realmente perché viene visto spesso come ripiego  verso scuole ritenute più prestigiose o in grado di offrire più possibilità per il futuro. Nulla di più lontano dalla realtà. Non solo gli studenti sono educati, positivi, aperti al dialogo con l’adulto ma dati oggettivi dimostrano che si tratta di una vera eccellenza. Faccio riferimento ai risultati finali di Eduscopio redatta dalla Fondazione di Giovanni Agnelli che classifica gli istituti superiori sulla base della riuscita dei diplomati in base al livello di occupazione o all’università. I risultati per il nostro istituto mostrano un altissima competitività ponendoci a poche percentuali in meno rispetto a scuole del perugino ritenute più rilevanti. Questi sono dati verificabili da tutti, non le considerazioni di una dirigente scolastica”.

Anche sul tema della sicurezza in ambiente scolastico la nuova dirigente ha lavorato in team con tutto il corpo docente e non docente, l’amministrazione comunale e i genitori per il superamento di alcune criticità sulla vigilanza degli studenti prima dell’inizio delle lezioni.
“Il problema  – spiega – riguarda principalmente gli studenti che frequentano la scuola di primo grado. In collaborazione con l’amministrazione comunale abbiamo avviato una fase sperimentale con l’anticipo dell’orario di ingresso alle 8.15 e l’organizzazione delle lezioni su cinque giorni settimanali. Questo ha consentito di poter impiegare del personale nella sorveglianza degli studenti che aspettano l’inizio delle lezioni nel cortile esterno della scuola  dalle 7.45 all’orario di ingresso”.

Fino alla fine di gennaio sarà possibile per appuntamento visitare la scuola e dialogare con la dirigente scolastica e il corpo insegnanti per conoscere la scuola e l’offerta formativa. Prossimo open day dell’Istituto tecnico economico il 25 gennaio dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Ufficio Stampa Magione