Home Sport Motocross Trasimeno. Mencaroni mette in fila anche i toscani

Motocross Trasimeno. Mencaroni mette in fila anche i toscani

Condividi

 La gara del Moto Club Trasimeno va in porto nonostante il maltempo Mencaroni è “il più” dei crossisti umbri nel confronto con i toscani Il magionese doma anche il fango nel motocross di Gioiella Non è stata una gara “facile” la terza prova del campionato toscano di motocross ospitata dal Moto Club Trasimeno sul circuito “Vinicio Rosadi” di Gioiella. Dopo una vigilia all’insegna del beltempo, con temperature prossoché estive, protagonista della domenica di gare è stata principalmente la pioggia, caduta quasi costantemente e con intensità variabile. I cento piloti piloti presenti alla manifestazione, organizzata in collaborazione con il Comitato toscano della Federmoto, hanno quindi dovuto destreggiarsi in condizioni molto variabili, con il terreno che continuava a cambiare, e, in generale, hanno tutti mostrato le qualità tecniche necessarie per affrontare con successo la situazione.

Numerosi sono stati i ritiri, dovuti prevalentemente al fango, ma, nonostante le condizioni in cui si è gareggiato, il servizio medico è rimasto fortunatamente inattivo. Al termine di due manche veramente impegnative, le vittorie di giornate sono andate a Jacopo Fabbri (125 Junior), Andrea Laurenzi (125 Senior), Alessio Mazzamuto (Challenge MX1), Davide Mencaroni (Challenge MX2), Riccardo Cencioni (Fast MX1), Francesco Bassi (Fast MX2) e, tra i “senatori” (che hanno dovuto fronteggiare quasi una “bomba d’acqua”) a Mirko De Felice (Veteran MX1), Simone Lorenzoni (Veteran MX2), Fabrizio Bennati (Superveteran MX2) e Furio Franceschi (Master MX2). Da sottolineare la presenza di alcuni piloti umbri, iscritti a moto club toscani e per questo ammessi alla gara. La sorpresa maggiore è venuta proprio dal magionese Mencaroni (Husqvarna), che si è imposto nella Challenge MX2, la categoria più affollata della manifestazione. Nella Fast MX1 molto positivo il driver di casa Lorenzo Lupi (Kawasaki), 3° assoluto; completano il quadro degli umbri Roberto Pompili (KTM), 5° nella Challenge MX1, e Gabriele Puggioni (Honda), 7° nella Veteran MX1.

Al di là dell’aspetto agonistico, la manifestazione ha assunto un tono particolare grazie ad un’iniziativa del Team Histrix di Pelago (FI) che ha chiamato a raccolta tutti i presenti a Gioiella per inviare un messaggio di affetto, solidarietà ed incoraggiamento ad un proprio pilota, Marco Beati. Una diecina di giorni fa, durante un allenamento, Beati (che era legatissimo al suo numero di gara, il 105) è incappato in una caduta le cui conseguenze sono apparse subito gravi, è stato operato d’urgenza e ora sta lottando per riacquistare la piena mobilità degli arti. Alla proposta del Team Histrix hanno risposto tutti con slancio e così dalla tappa del toscano in terra umbra è partita questa espressione di amicizia e di sostegno morale, anche alla famiglia ed alla squadra. Il motocross tornerà a Castiglione del Lago il 4 ottobre per la sesta ed ultima prova del campionato regionale umbro.

Ufficio Stampa

Foto di Valentina Cecconi

Condividi