Home Arte e cultura Museo paleontologico di Pietrafitta: “Passi in avanti verso il cambio di proprietà”...

Museo paleontologico di Pietrafitta: “Passi in avanti verso il cambio di proprietà” Dal primo Festival del Vetro al Giro del lago di Pietrafitta: presentati i grandi eventi di primavera

Condividi

Segnali di vita” dal Museo paleontologico di Pietrafitta. L’apertura straordinaria di domenica 30 aprile, con visita guidata al Parco minerario e alla Centrale Enel, non sarà un evento una tantum, ma per il “Luigi Boldrini” potrebbe essere l’anteprima della rinascita. E’ sul tavolo l’accordo per il passaggio di proprietà dalla “Valnestore Sviluppo s.r.l.” (da tempo in liquidazione) al Mibact (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) o ad altro soggetto istituzionale. A riferirlo in conferenza stampa il sindaco di Piegaro Roberto Ferricelli, che si è detto fiducioso nella risoluzione entro l’estate dell’annoso problema che interessa il Museo dei fossili. “Come Comune non ci siamo mai dimenticati di questa struttura – ha dichiarato -; abbiamo continuato a lavorare alacremente, anche se in silenzio”. Ferricelli ha quindi parlato del Tavolo aperto presso l’Ufficio di Gabinetto del Mibact, al quale siedono Regione Umbria, Direzione generale dei Musei, Polo museale dell’Umbria e Segretariato regionale dell’Umbria del Mibact, “caparbiamente voluto dall’Amministrazione comunale, che si sta adoperando per l’individuazione della soluzione definitiva”. Soluzione che, come detto, sembra essere vicina. E’ stata redatta una stima di valutazione da parte del soggetto proprietario, dalla quale risulta “che il valore di compravendita sia addirittura inferiore rispetto ad un eventuale costo di spostamento in altro luogo dei reperti”. E dallo stesso proprietario è appena partita la comunicazione di “immediata disponibilità alla cessione”. “Il Comune da solo non può gestirlo – ha precisato il sindaco – in quanto per la sua particolarità e complessità rappresenta un mondo a se stante. La priorità ora è tirarlo fuori dalle secche della Valnestore s.r.l. che impedisce ogni probabilità o tentativo di valorizzazione”.

L’occasione per per fare il punto sul Museo paleontologico è stata offerta dalla conferenza stampa sui grandi eventi in programma per le prossime settimane a Piegaro, tre dei quali alla loro prima edizione. “Si tratta di una serie di manifestazioni focali – ha spiegato il vicesindaco Simona Meloni – che funzioneranno da traino per gli eventi più tradizionali e consolidati che animeranno Piegaro nei mesi successivi. Eventi – ha aggiunto – collegati tra loro per l’attenzione alle vocazioni del territorio e alle sue diverse espressioni associative”. Per Meloni questo è anche un modo per contribuire a ricostruire quel tessuto turistico duramente colpito dal terremoto.

La conferenza stampa si è tenuta nella Sala delle Volte del Museo del Vetro, a dimostrazione della volontà dell’Amministrazione comunale di restituire protagonismo e centralità a questa struttura, custode di una storica attività artigianale e produttiva. A tal proposito Ferricelli ha espresso l’intenzione di implementare le sue potenzialità, andando a ricostruire il processo industriale del vetro, in collaborazione con la Vetreria Piegarese, la più importante realtà del genere nel centro Italia.

IL CALENDARIO DEGLI EVENTI

Si parte domenica 7 maggio con la prima edizione del “Giro del Lago di Pietrafitta”, gara podistica di 12 chilometri (corrispondenti a due giri del lago) e corsa dedicata al settore giovanile. Nella stessa giornata sarà inaugurato il Percorso Benessere, tracciato di sei chilometri lungo il perimetro dello stesso lago, che darà modo a tutti gli amanti della vita all’aria aperta di godere di questa splendida area verde, frequentata fino a questo momento esclusivamente dagli appassionati di pescasportiva. Il Percorso Benessere sarà tenuto a battesimo da Leonardo Cenci dell’Associazione Avanti Tutta che alle ore 11, insieme ad autorità regionali e comunali, parteciperà alla “Camminata del benessere”.

Tra il 20 e il 21 maggio invece Piegaro aderirà alla “Notte internazionale dei Musei”, con un’apertura straordinaria del Museo del Vetro. Qui per tutta la notte si darà vita ad iniziative e dimostrazioni legate alla lavorazione del vetro, rivolte in particolar modo ai bambini ai quale sarà data anche la possibilità di dormire all’interno della struttura museale. Sarà riprodotta la tipica ambientazione della lavorazione in notturna del vetro.

Il 21 maggio torna poi la “Mangiabevilonga Valnestore”, originale mix di trekking e enogastronomia spalmato lungo un percorso di dieci chilometri, in cui possono essere osservate le bellezze artistiche, culturali e paesaggistiche della Valnestore. Tra queste spiccano per interesse storico e artistico la Chiesa di San Lorenzo e l’Oratorio di San Bernardino di Gaiche e la Chiesa di Santa Croce e la Torre cilindrica di Castiglion Fosco. Nelle tappe intermedie sarà possibile degustare le prelibatezze culinarie di questi luoghi, preparate direttamente dai volontari delle associazioni locali.

Le manifestazioni di primavera avranno il loro apice tra il 25 e il 28 maggio quando Piegaro ospiterà il primo “Festival del vetro” (Glass Fest). Il vetro a Piegaro rappresenta una tradizione millenaria e questa manifestazione, unica del genere in Italia, vuole celebrarlo attraverso molteplici attività ed eventi tutti collegati dal fil rouge della creatività.

Quattro giorni dedicati all’arte, al design, alla letteratura, al teatro, alla musica e alle tipicità enogastronomiche. Un ricco programma di attività prevederà seminari, corsi, laboratori per bambini e workshop sulle diverse tecniche di lavorazione del vetro (vetrofusione, lavorazione a lume, incisione a tornio, pasta di vetro, pittura a grisaille,soffiatura alla fornace) alla presenza dei più importanti mastri vetrai italiani e stranieri.

Parteciperanno i più rappresentativi Musei del Vetro italiani, istituti d’arte ed importanti aziende del settore.

Il 27 maggio è inoltre prevista l’ufficializzazione delle prima Rete italiana delle città del vetro (Altare, Colle Val d’Elsa, Empoli, Gambassi Terme, Murano e naturalmente Piegaro).

Il festival del vetro è organizzato dal Comune di Piegaro, Assessorato Cultura e Turismo e dal GAL Trasimeno Orvietano, in collaborazione con Associazione Mosaico Valnestore, Ass.ne cult. Il Borgo e Sistema Museo

Infine nel week end del 9/10/11 giugno, avrà luogo “AMACentroItalia” incontri di Cuore e Pancia a Piegaro, una tre giorni benefica, allo scopo di raccogliere fondi a favore delle zone terremotate. La manifestazione sarà itinerante nei tre più grandi centri del comune (Castiglion Fosco, Pietrafitta e Piegaro). Coinvolgerà tutte le associazioni che operano nel territorio. Lo scopo è aiutare le popolazioni che in questo momento si trovano in una condizione di estrema difficoltà, non solo materiale, ma anche psicologica. AMACentroItalia intende aiutare queste persone valorizzando quello che c’è di più caro e più importante nella loro vita, dopo gli affetti, ovvero il lavoro. Per questo sarà dato risalto ai prodotti coltivati in quelle terre con cene e mercatini ad essi dedicati. La manifestazione è organizzata dall’ass.ne cult. Il Borgo con il Patrocinio del Comune di Piegaro.