Home Economia e lavoro Non solo scienza, anche i sapori del Trasimeno all’Isola di Einstein

Non solo scienza, anche i sapori del Trasimeno all’Isola di Einstein

Condividi

Da venerdì a domenica incontri degustativi con le eccellenze agroalimentari autoctone a Castiglione del Lago

 Non solo scienza, ma anche le eccellenze agroalimentari cooperative dell’area del Trasimeno: pesce, vino e olio in primis. A fornire l’occasione per degustare e apprezzare le produzioni tipiche lacustri è l’edizione 2020 dell’Isola di Einstein, in programma dal 4 al 6 settembre nell’inedita location principale delle sponde del Comune di Castiglione del Lago.

“L’originale abbinamento – spiega Sergio Maneggia, Presidente di Fedagripesca-Confcooperative nonché dell’Oleificio Pozzuolese – è figlio di un’idea condivisa tra la Presidente della Cooperativa Psiquadro, Irene Biagini, organizzatrice dell’evento, e tre coooperative della zona aderenti a Confcooperative Umbria: “Pescatori del Trasimeno”, “Duca della Corgna” e “Oleificio Pozzuolese”. Il fine è quello di presentare due “light dinner” degustativi, rivolti a coloro che venerdì 4 e sabato 5 prenoteranno tramite il sito www.isoladieinstein.it le crociere astronomiche in partenza dal molo alle 20.30 ed alle 22. Prima di imbarcarsi (ma anche coloro che resteranno a terra) chi vorrà potrà degustare le eccellenze raccolte sotto il marchio “Qui da noi” a partire dalle 19 e fino alle 23.

Notevole la soddisfazione dai vertici delle tre cooperative. “È molto importante e sicuramente lungimirante – afferma Valter Sembolini, vice Presidente di Fedagripesca e Amministratore delegato della Cooperativa “Pescatori del Trasimeno” – che un evento popolare volto alla divulgazione di contenuti scientifici come l’Isola di Einstein, in grado di attrare intere famiglie e diverse generazioni, divenga sempre più un momento di apertura alla cultura dei sapori ed alle tradizioni del nostro Lago, in una logica di valorizzazione territoriale a 360 gradi. Sui temi della qualità delle produzioni, sulla tipicità e sulla tradizione le tre realtà cooperative che promuovono l’evento hanno fondato la loro azione da quasi un secolo, valorizzando l’opera di centinaia di produttori e di pescatori”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente della Cantina “Duca della Corgna”, Massimo Sepiacci: “Brindare in riva al lago con i vini autoctoni del Trasimeno della nostra Cantina, abbinati alle altre eccellenze sarà un’occasione in più per gli avventori per entrare in simbiosi con il nostro territorio apprezzandone anche i sapori”; mentre al Presidente di Confcooperative Umbria, Carlo Di Somma preme sottolineare come “questa è la forza della cooperazione, fatta di uomini e donne autentici e radicati nel loro territorio, che per vocazione hanno nel loro DNA la cultura di fare squadra per il bene delle comunità di riferimento”.

L’appuntamento dunque per tutti è da venerdì a domenica all’Isola di Einstein sul lungolago castiglionese con appendice all’Isola Polvese e con le degustazioni al molo per chi si imbarcherà e e non solo.

Ufficio Stampa Confcooperative Umbria

Condividi