Home Economia e lavoro Panicale. Filiale Monte Paschi a rischio. Lista Civica per cambiare e Comitato...

Panicale. Filiale Monte Paschi a rischio. Lista Civica per cambiare e Comitato Civico per Panicale si attivano “Lettera al Ministero del Tesoro, maggior azionista.”

Condividi

 (comunicato stampa). Sono ormai mesi che corrono voci insistenti sulla possibile dismissione della filiale del Monte dei Paschi di Siena del Capoluogo, nel Comune di Panicale, riguardo all’ultima fase del piano di ristrutturazione aziendale dell’istituto bancario in questione. Grande preoccupazione sul fatto che questa ipotesi si possa concretizzare, addirittura entro il prossimo mese di ottobre, visto che siamo di fronte all’unico sportello bancario presente nel capoluogo peraltro storico e ben radicato nel territorio tant’è che serve moltissimi correntisti anche delle frazioni limitrofe (Casalini, Missiano, Colgiordano, Gioveto, Vieniche e così via, …) oltrechè provenienti da fuori Comune e stranieri. Il problema si pone sia per quanto riguarda la residenzialità, considerando anche che molta popolazione è anziana, e, purtroppo, ha poca dimestichezza con gli strumenti e le procedure informatiche e che siamo di fronte ad un luogo turistico per il quale settore dell’economia i servizi di base sono essenziali. Riguardo all’aspetto economico e sociale infatti, questo tipo di scelta penalizzerebbe politiche di promozione e di valorizzazione delle ricchezze caratteristiche del territorio comunale, soprattutto nel capoluogo in quanto ricco di storia e l’attuazione di obiettivi di sviluppo orientate a favorire residenzialità ed a stimolare investimenti nel comparto del turismo.

E’ in questo scenario che la dismissione, dello sportello bancario, comprometterebbe in termini di credibilità il raggiungimento di questi obiettivi che invece in questo momento stanno già riscontrando i primi e positivi effetti. Infatti il Capoluogo viene, sempre di più, scelto da famiglie e persone che vengono da fuori, italiane e soprattutto straniere, come luogo in cui vivere o esercitare la propria attività e, sicuramente, mancando la presenza di una Banca questa attrattiva diminuirebbe considerevolmente. E’ per tutte queste motivazioni che il gruppo consiliare Lista Civica per Cambiare e il Comitato civico per Panicale si sono messi insieme per fare una azione congiunta che possa scongiurare la chiusura del MPS, sono state già raccolte centinaia di firme, e chiesto un incontro ai vertici del Monte dei Paschi a Siena. In primo luogo abbiamo scritto al Ministro del Tesoro il maggior azionista, le cui scelte conseguenti dovrebbero riguardare si, l’interesse aziendale, ma certamente anche quello pubblico. Auspichiamo quindi un intervento per evitare che l’azienda decida per la chiusura della Filiale MPS di Panicale e si perda una volta per tutte quel valore aggiunto che danno i servizi per la vita di questi piccoli ma splendidi paesi di cui l’Italia è ricca e ne va orgogliosa.

Il Gruppo Consiliare “Lista Civica per Cambiare” – Minoranza al Comune di Panicale

Il Capogruppo: Dr.ssa Antonella Margaritelli

 

Il Comitato Civico per Panicale

il Presidente Fabio Fioretti

Il portavoce Francesca Caproni