Home Uncategorized Passignano. Inaugurazione Ecoisole. Lega e FDI “Amministrazione parla di partecipazione. Ma i...

Passignano. Inaugurazione Ecoisole. Lega e FDI “Amministrazione parla di partecipazione. Ma i fatti dicono altro”

Condividi

(comunicato stampa) “Esprimiamo rammarico per il mancato invito da parte del primo cittadino Sandro Pasquali all’inaugurazione delle tre ecoisole informatizzate per il conferimento del secco residuo, plastica, carta e cartone e organico”. Sono le parole dei consiglieri della Lega e di Fdi a Passignano sul Trasimeno, Daniela Bertocci, Alessandro Moio, Luigi Sessa ed Eleonora Ballerini che continuano “Ancora una volta l’Amministrazione ha perso l’occasione di dimostrare correttezza nei confronti della minoranza che non ha ricevuto nessuna informazione a riguardo nonostante, durante l’ultimo consiglio comunale, lo avessimo espressamente chiesto. E’ molto facile parlare di coinvolgimento e partecipazione, visto anche il delicato momento di crisi che stiamo vivendo, ma poi la realtà è ben distante dalle promesse. Non coinvolgere l’intero Consiglio in un momento così importante per la comunità è grave.

Senza contare che il tema ci sta da sempre a cuore e lo riteniamo di assoluta rilevanza tanto che abbiamo chiesto più volte di riferire in Consiglio sulla situazione generale relativa alla raccolta, al trattamento e conferimento dei rifiuti in generale ed in particolare con riferimento a Tsa e al nostro territorio. L’inaugurazione non sarebbe stata certo una passerella, ma piuttosto un’occasione per partecipare a un progetto che abbiamo seguito nel tempo, un tema importante sul quale abbiamo presentato interrogazioni e fatto proposte. La nostra ultima Interrogazione a riguardo chiedeva al primo cittadino se l’Amministrazione avesse valutato l’impatto visivo dei nuovi contenitori, con particolare riguardo alla zona del centro; se stesse valutando l’impatto di tale progetto per negozi, bar, ristoranti, ecc…con particolare riguardo alla stagione estiva; se fosse stato istituito il Vigile ambientale come previsto e se fosse prevista l’installazione di un’ecoisola anche a Castel rigone. Quest’ultimo punto recepito dall’Amministrazione a cui evidentemente piacciono le nostre proposte, ma che poi si dimentica di invitare a prendere parte al taglio del nastro”.

Passignano nel Cuore

Condividi