Home Politica Pd Castiglione ” Congresso subito e il partito umbro sia retto dai...

Pd Castiglione ” Congresso subito e il partito umbro sia retto dai territori e non dalle correnti” Una nota del Pd castiglionese sul dopo 4 marzo

Condividi

La direzione dell’unione comunale di Castiglione del Lago, nel prendere in esame i risultati elettorali del 4 Marzo 2018, ha espresso un vivo ringraziamento ai segretari di circolo, agli amministratori, ai candidati, a tutti gli iscritti e simpatizzanti per l’impegno e l’attività svolta nella campagna elettorale.

La direzione ha preso atto delle dimissioni dei segretari nazionale e regionale, ritenuti atti dovuti conseguenti alla valutazione negativa espressa dai cittadini che, con il loro voto, hanno collocato il Partito Democratico in minoranza nella prossima legislatura.

I cittadini di Castiglione del Lago hanno in maggioranza riconfermato la fiducia nel PD, che resta il primo partito con il 35% di consensi. Con il nostro risultato abbiamo dato un contributo determinante a tutto il Trasimeno, l’unica area della Regione dove il PD si riconferma partito di maggioranza relativa, nonostante si siano registrati in 3 comuni consistenti flessioni.

La direzione condivide la scelta di organizzare in tempi rapidi un congresso che definisca finalmente l’identità del PD, del partito nuovo della sinistra che ha preso vita nel 2008, del suo modello organizzativo e sopratutto della partecipazione reale degli iscritti, prevedendo la loro consultazione obbligatoria sulle scelte strategiche.

Il PD di Castiglione del Lago esprime dissenso sugli intempestivi pronunciamenti, all’indomani del voto, di alcuni dirigenti nazionali che, a titolo personale, hanno proposto alleanze con il movimento 5 stelle o arroccamenti all’opposizione prima di un’attenta analisi politica negli organismi preposti, direzione ed assemblea nazionali.

La direzione comunale ritiene che in questa fase il PD deve collocarsi dove ha indicato il voto, all’opposizione. Appelli al senso di responsabilità non devono essere rivolti al PD, che l’ha sempre dimostrata, ma alle forze politiche che hanno ricevuto il consenso democratico degli elettori.

A seguito delle dimissioni del segretario e di tutta le segreteria, la direzione regionale dovrà insediare una reggenza per preparare il congresso.

Coerentemente con quanto dichiarato dall’organismo intercomunale il PD di Castiglione del Lago ritiene che la reggenza debba essere espressione dei territori, rappresentanti indicati dagli iscritti delle maggiori aree territoriali, e non di associazioni culturali o correnti.

Riteniamo che il Trasimeno, per il risultato elettorale e numero d’iscritti, abbia pieno titolo per chiedere di far parte della reggenza con un proprio rappresentante nominato dall’assemblea intercomunale.

 Pd Castiglione del Lago Direzione Comunale 12 Marzo 2018