Home ambiente Peltristo chiede all’Unione dei Comuni interventi su Umbria Acque Il Gruppo Consiliare...

Peltristo chiede all’Unione dei Comuni interventi su Umbria Acque Il Gruppo Consiliare Civicamenteadessopiegaro denuncia carenze da parte del gestore del servizio idrico

Condividi

Alla prossima riunione dell’Unione dei Comuni del Trasimeno è stata inviata una interpellanza da parte del gruppo consiliare di minoranza di Piegaro, per affrontare e prendere iniziativa sulla gestione del servizio idrico dell’area da parte di Umbria Acque, società del Gruppo  Acea, dove segnala il capogruppo Peltristo di recente si è notevolmente rafforzata la presenza dei francesi di Suez.

Nel frattempo – di dice nella interpellanza – le tariffe continuano ad aumentare anche nel periodo 2016-2019, 2016 5,5%, 2017 12,1%, 2018 8,4%, 2019 10,5%!  Aumenti  cui non corrisponde un’azione efficiente, con investimenti realizzati in minima parte che hanno portato a perdite di acqua nelle reti e quindi sprechi continui, arrivando a superare il 50%.” Si aggiunge poi nella nota” Il mancato pagamento dei canoni di rete ed infrastrutture ai Comuni, per svariati milioni di euro”

La interpellanza aggiunge poi un’altra serie di richieste di chiarimenti e conclude:

“Da quanto sopra detto è chiara che il servizio idrico integrato non risponde alle attese per il quale era nato e soprattutto non tutela e garantisce gli interessi dei cittadini, speculando su un bene cosi prezioso e fondamentale come quello dell’acqua.

Proponiamo all’Unione dei Comuni, visto che è composto per lo più da Sindaci, che hanno potere decisionale , votando nella “ Conferenza dei Sindaci”, fino a ieri , in sede di Ambito Integrato Territoriale di riconquistare con decisione la guida del Servizio Idrico Integrato oppure di prendere sul serio l’ipotesi di recedere dal contratto di concessione con Umbra Acque, non sarebbe il primo caso, nel Lazio alcuni sindaci dell’ATO 5 lo hanno fatto denunciando il gestore per cattiva gestione ed inadempienze”.