Home Politica Primarie Pd a Castiglione. Proseguono gli incontri pubblici dei tre candidati Questa...

Primarie Pd a Castiglione. Proseguono gli incontri pubblici dei tre candidati Questa sera Spadoni, domenica Burico a Castiglione e Meloni a Villastrada

Condividi

(AKR) Prosegue a ritmo serrato la campagna elettorale per le Primarie del Partito Democratico di Castiglione del Lago che si svolgeranno domenica 3 febbraio. Tre gli sfidanti che si contenderanno l’investitura a ricoprire la carica di candidato sindaco del PD, sempre in attesa di un accordo ampio che metta insieme le tante anime del centrosinistra castiglionese: si tratta di, in ordine alfabetico, Matteo Burico, Alessio Meloni e Mariella Spadoni.

Questa sera a Castiglione del Lago Mariella Spadoni, nella sede dell’ex Asilo Reattelli alle ore 21, incontra Andrea Rossi sindaco di Montepulciano e presidente dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese: titolo della serata è “Guardando al futuro dal Clanis al Trasimeno”. «La Valdichiana – ha dichiarato Mariella Spadoni – è la mia seconda casa. Ero davvero giovane quando ho iniziato ha lavorare lì. Quella terra mi ha dato tanto, mi ha fatto crescere, ho incontrato tanti amministratori, persone perbene e con grandi capacità, dai quali ho imparato che non esiste difficoltà che non possa essere superata studiando seriamente e con unità di intenti. Ho avuto ed ho colleghi incredibili e molti amici. Amo però il Trasimeno e Castiglione del Lago, non ho mai pensato di trasferirmi altrove anche se, a volte, le difficoltà della vita mi hanno portato a pensare che essere pendolari è una fatica in più. Le radici sono una cosa seria. Venerdì sera la mie due terre si uniranno idealmente in un’iniziativa colma di significato: Andrea Rossi mi ha fatto un grande regalo con la sua disponibilità. L’obiettivo è capire come queste due terre possano fare sistema per creare benessere, sviluppo. Due modelli, quello umbro e quello toscano, che si confrontano. Mi piace di essere il punto di Unione, il collegamento ideale». Modererà l’incontro Gianni Fanfano, fondatore de “L’Ora del Trasimeno”.

Anche Matteo Burico parlerà dei rapporti con la vicina Toscana nell’incontro pubblico che ha organizzato per domenica 27 gennaio a Palazzo della Corgna nella Sala del Consiglio Comunale con inizio alle ore 17:30. Esplicito il titolo: “Castiglione del Lago, da territorio ai margini dell’Umbria a baricentro tra due regioni”. Burico ne parlerà con Juri Bettollini sindaco di Chiusi, invitato a discutere di trasporti, con la fermata dell’Alta Velocità alla stazione di Chiusi come volano di sviluppo umbro-toscano, di sanità di confine con la possibile e auspicabile integrazione fra la sanità umbra e toscana e di turismo dei laghi. «Mi sono candidato perché credo nella bella politica – ha scritto Matteo Burico – quella capace di stare vicino alla dimensione umana, perché amo il mio paese e per dargli una guida che possa realmente incarnare i valori del cambiamento e del rinnovamento, per catalizzare le idee, i progetti e le persone in grado di portare il nostro Comune verso il futuro e per aprire una fase nuova di ascolto e partecipazione attiva, al fine di scrivere un programma capace di soddisfare le esigenze dei cittadini, prima che della politica. Turismo, sviluppo e cultura: saranno queste le parole chiave per creare lavoro, per realizzare un’alleanza tra meriti e bisogni e creare un’opportunità alle nuove generazioni, perché non debbano più lasciare Castiglione del Lago e perché gli ultimi abbiano perlomeno la stessa dignità dei primi, anche sostenendo le persone e le associazioni che si adoperano ad aiutare chi è in difficoltà».

Alessio Meloni presenterà il suo programma domenica 27 a Villastrada al Club Sportivo alle ore 18. «Credo che debbano essere concretamente praticati il dialogo, l’ascolto, la partecipazione, mettendo a sintesi posizioni, sensibilità ed esigenze. Castiglione ha bisogno, anche per il futuro, di persone serie e disinteressate che pongano al centro della visione politica di sviluppo il bene collettivo». Nel programma di Meloni una parte significativa viene dedicata ai giovani: « Immagino di creare un luogo informale strutturato sul modello di un funzionale community hub, come spazio riservato ai giovani in cui possano sviluppare competenze altamente spendibili nel modo del lavoro e nel percorso di studi mediante attività di tipo creativo, culturale, ludico, di informazione e di formazione. Questo luogo sarà una risorsa complementare alla scuola mediante iniziative comuni da svolgere oltre l’orario scolastico, anche come momento di consolidamento del rapporto con le aziende del territorio. Voglio inoltre realizzare spazi polivalenti finalizzati alla pratica di attività sportive “di strada”: skate park, pallacanestro, calisthenics, promuovendo corretti e sani stili di vita».

Lunedì 28 gennaio alla Scuola Materna di Piana Mariella Spadoni e Matteo Burico incontrano insieme i cittadini, mentre cresce l’attesa a Castiglione per l’incontro pubblico finale di giovedì 31 gennaio al Cinema Teatro Caporali alle 21 che concluderà la campagna elettorale delle Primarie. Maria Laura Sebastianelli, segretario comunale del PD ricorda le regole del voto di domenica 3 febbraio: «Si voterà in 8 seggi tra cui, novità di quest’anno, al centro commerciale “I Tulipani”, vicino all’Eurospin di Castiglione del Lago, dalle ore 8 alle 20 presentando la tessera elettorale e con un documento, ma senza il versamento obbligatorio dei 2 euro. Le altre sezioni nel territorio comunale saranno collocate al CVA di Pozzuolo, alla Scuola Materna di Gioiella, al Circolo Arci di Porto, nella Sala Club Sportivo di Villastrada, nella Sala Oratorio Parrocchiale di Macchie, a Panicarola presso l’ex Asilo e infine al Circolo PD di Sanfatucchio».