Home ambiente Regione “Lago. Entro marzo 2019 deleghe e personale all’Unione dei Comuni” Riunito...

Regione “Lago. Entro marzo 2019 deleghe e personale all’Unione dei Comuni” Riunito il tavolo della governance per il trasferimento di deleghe e personale all’unione dei comuni

Condividi

(aun) Un intervento legislativo per conferire le funzioni amministrative relative al Lago Trasimeno all’Unione dei Comuni (esclusi opere idrauliche e bacini idrografici); trasferimento del personale, dipendente della Provincia di Perugia, che, alla data di entrata in vigore della nuova legge, svolgeva le funzioni da trasferire. E’ questa la base del documento sottoscritto questa mattina, al termine della riunione del Tavolo della Governance Trasimeno che si è svolta nella sede regionale del Broletto, istituito proprio per occuparsi di questo cambio importante nella gestione delle problematiche del territorio del Lago, ed al quale hanno partecipato l’assessore regionale alle riforme Antonio Bartolini, la consigliera delegata della Provincia Erika Borghesi, il presidente dell’Unione dei Comuni del Trasimeno, Giacomo Chiodini ed i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Cisal.

“La Giunta regionale – ha spiegato l’assessore Bartolini – in seguito a quanto deciso oggi, stabilirà i criteri e le modalità di trasferimento delle risorse connesse al riordino delle funzioni relative al Lago. Le funzioni amministrative relative al Lago Trasimeno continueranno ad essere esercitate dalla Provincia di Perugia fino alla data di effettivo avvio dell’Unione dei Comuni, con contestuale trasferimento del personale che comunque avverrà entro il 1 aprile 2019. All’Unione saranno attribuite le entrate ed i proventi connessi allo svolgimento delle funzioni e per il finanziamento delle spese di personale e di funzionamento sarà autorizzata dalla Regione la spesa annua di 250.000 euro a valere sul bilancio regionale”.

Prosegue dunque il lavoro avviato nei mesi scorsi per attivare tutte le procedure necessarie a consentire ai comuni appartenenti all’Unione dei Comuni del Trasimeno e cioè Castiglione del Lago, Città della Pieve, Magione, Passignano sul Trasimeno, Paciano, Panicale, Piegaro e Tuoro sul Trasimeno di gestire le problematiche del proprio territorio in maniera unitaria e coordinata. “Già nella prossima riunione della Giunta regionale che si terrà venerdì prossimo, nell’approvare la proposta di bilancio regionale, inseriremo il finanziamento necessario per la gestione ed il trasferimento del personale necessario. La volontà della Giunta regionale – ha concluso Bartolini – è quella di giungere che sicuramente permetterà al territorio del Trasimeno di gestire direttamente funzioni e materie che riguardano le popolazioni e l’ambiente da loro amministrato. Nella riunione odierna del Tavolo della Governance abbiamo apprezzato e costatato la volontà e l’unità di intenti e di azioni di Comuni, Provincia ed Organizzazioni sindacali”.