Home Ambiente e Territorio Rifiuti a Castiglione, prorogato al 31 ottobre il ritiro degli sfalci Raccolta...

Rifiuti a Castiglione, prorogato al 31 ottobre il ritiro degli sfalci Raccolta differenziata stabilmente sopra al 70%

Condividi

Il servizio di raccolta sfalci porta a porta è prorogato fino al 31 ottobre, rispetto alla scadenza originale del 30 settembre, decisione presa con un accordo fra Comune di Castiglione del Lago e TSA. Nelle prossime settimane verrà anche elaborata una nuova convenzione fra Comune e TSA per inserire la raccolta “porta a porta” degli ingombranti, per lo smaltimento degli pneumatici abbandonati e per il conferimento degli inerti.

Ne ha dato annuncio Fabio Duca, Assessore all’Ambiente del Comune di Castiglione del Lago. «In relazione al nuovo “Regolamento per la Gestione dei Rifiuti Urbani e la Disciplina delle Riciclerie” – ha aggiunto Duca – abbiamo avviato un confronto con TSA soprattutto su due tematiche: uno sui rifiuti ingombranti e uno sugli inerti. La nostra volontà è di avviare un servizio gratuito, a chiamata, di ritiro materassi, letti, poltrone, tavoli, mobili, ecc. presso il domicilio degli utenti e il servizio di scarico di inerti presso la ricicleria di Pineta. Cerchiamo in questo modo di contrastare e limitare al massimo il fenomeno dello scarico di tali materiali nel territorio». Nel Comune di Castiglione del Lago si registrano purtroppo fenomeni di abbandono illecito di rifiuti, sia in aree lontane dalla viabilità principale, sia fuori dai contenitori. I rifiuti che vengono abbandonati sono di ogni genere, ma soprattutto si tratta di rifiuti ingombranti, inerti e rifiuti speciali pericolosi (anche amianto), i quali determinano la compromissione del decoro urbano, inquinamento ambientale e anche maggiori spese per l’Amministrazione Comunale per la rimozione di tali rifiuti.

Per prevenire e contrastare tali fenomeni sono state installate 3 “fototrappole”, come strumento di deterrenza all’abbandono abusivo dei rifiuti, sulla scorta di positive esperienze maturate in alcuni Comuni della Provincia di Perugia. Queste speciali telecamere permettono infatti di individuare le persone, ma anche le targhe dei mezzi dai quali vengono abbandonati sacchetti e rifiuti di ogni genere. Tali dispositivi restano attivi 24 ore su 24 e funzionanti anche di notte mediante la visione a raggi infrarossi, sono rimovibili e, pertanto, saranno regolarmente spostati secondo le necessità riscontrate.

Per quello che riguarda il servizio di raccolta sfalci occorre ricordare che è attivo dal mese di marzo ed è rivolto alle famiglie che ne devono smaltire un’importante quantità con un servizio domiciliare dedicato. Hanno attivato il servizio tutte quelle utenze domestiche che hanno autocertificato un reale fabbisogno in virtù del possesso di un giardino, un prato, un frutteto, ecc… Agli utenti è stato consegnato un “kit” di 120 sacchi biodegradabili da 66 litri e il calendario della raccolta indicante il giorno di ritiro che, per il territorio comunale di Castiglione del Lago è il giovedì. Per l’anno 2022 il servizio di ritiro sfalci andrà attivato, anche per chi lo ha già fatto nel 2021, presso l’Eco Sportello nella Sala “Del Pizzo” del Consiglio Comunale. Il servizio di raccolta ha infatti validità annuale dalla data di attivazione del servizio, al termine di tale periodo questo cessa tacitamente. L’utente che intendesse rinnovare la richiesta dovrà obbligatoriamente ripresentare la domanda l’anno successivo. Le potature vanno invece portate presso le riciclerie del proprio Comune. Nei primi 6 mesi del servizio la raccolta media di sfalcio è di 33 tonnellate mensili, con un picco di 55 tonnellate raccolte nel mese di maggio.

Intanto la raccolta differenziata è stabilmente sopra il 70%, rispetto al 54% di gennaio prima dell’inizio dell’attuale gestione “porta a porta”, con punte del 72% nel mese di maggio e nonostante in estate la popolazione residente cresca di diverse migliaia di unità.