Home Politica Sinistra per l’Umbria “Nuova coalizione per battere la destra. Ma il candidato presidente...

Sinistra per l’Umbria “Nuova coalizione per battere la destra. Ma il candidato presidente viene per ultimo”” Alle elezioni regionali “auspichiamo una convergenza delle forze responsabili e progressiste”

Condividi

(AVInews) L’associazione politica ‘La sinistra per l’Umbria’ ha riunito il proprio coordinamento per analizzare la situazione sociale ed economica dell’Umbria e il quadro politico regionale in vista delle imminenti elezioni amministrative del 27 ottobre. “Prendiamo atto con preoccupazione – hanno dichiarato gli esponenti del coordinamento – che tutti gli indicatori economici e sociali confermano il declino della nostra regione, e che questa Giunta regionale non è in grado di contrapporre una qualche azione a sostegno dell’economia e di contrasto agli effetti sociali molto pesanti che colpiscono i lavoratori, i giovani, le donne”. La crisi economica che perdura da diversi anni, secondo i membri de La sinistra per l’Umbria, “ha messo in discussione la relazione di fiducia tra le sinistre e i loro popoli. Una frattura che rischia di far precipitare l’Umbria nelle braccia della peggior destra. Una destra estremista, inaffidabile, demagogica, antidemocratica e liberista autoritaria. Una ultra-destra che in caso di vittoria, aggraverebbe tutti i problemi dell’Umbria senza risolverne alcuno”.

Per tale motivo il coordinamento de ‘La sinistra per l’Umbria’ “apprezza e sostiene la proposta scaturita dall’assemblea del 22 agosto, promossa da ‘Da sinistra per il futuro dell’Umbria’, di definire una nuova coalizione per l’innovazione e il rilancio della nostra regione, che comprenda il M5S, tutti i gruppi civici, tutte le forze politiche della sinistra e del centrosinistra, le forze del cattolicesimo democratico e un PD rinnovato.

Una coalizione, dunque, che abbia la possibilità concreta di vincere le elezioni e impedire che la destra a guida fascioleghista guidi la civile Umbria”. “Pertanto – concludono gli esponenti del coordinamento – è necessario per prima cosa definire la nuova coalizione e i nuovi programmi per la nuova Umbria e poi passare alla scelta del candidato presidente, e non viceversa. ‘La sinistra per l’Umbria’ sostiene questa pista di lavoro e auspica una ampia, generosa e unitaria convergenza di tutte le forze responsabili e progressiste”.

°titoli del Corriere Pievese