Home ambiente Un nuovo depuratore in funzione a 
Città della Pieve
 Sarà inaugurato il...

Un nuovo depuratore in funzione a 
Città della Pieve
 Sarà inaugurato il 17 novembre

Condividi

E’ ormai a regime il sistema di trattamento degli scarichi civili del capoluogo ubicato in Loc. La Trova. Si tratta di un impianto che per primo in Umbria utilizza un sistema di membrane filtranti che garantisce un trattamento ottimale degli scarichi. Scelta che garantisce risultati già apprezzabili nella fase di collaudo: piena efficienza depurativa senza ricorso a prodotti chimici; perfetto inserimento nel contesto ambientale sia per ingombro contenuto dei manufatti che per assenza di impatti odorigeni e rumorosità; attenzione ai materiali ed ai colori. La stessa tecnologia di controllo ed automazione degli impianti e di tutte le apparecchiature è veramente all’avanguardia.

“Un intervento importante – spiega il sindaco di Città della Pieve, Fausto Scricciolo –  che completa la raccolta e convoglia le fognature esistenti. E’ stato realizzato con un investimento di circa 3 milioni di euro complessivi e consente adesso una reale tutela ambientale. Lo stesso impianto ha un bassissimo impatto in termini paesaggistici vista la collocazione, inoltre va valutato in termini di sostenibilità anche il ridotto ingombro, possibile proprio grazie alla moderna tecnologia utilizzata che azzera gli impatti odorigeni e rumorosità e vede osservata anche attenzione ai materiali ed ai colori”.

L’inaugurazione ufficiale è prevista per sabato 17 novembre, in concomitanza con la Festa dell’Albero,“abbiamo scelto questa data – precisa il sindaco – proprio a significare una volontà di salvaguardia ambientale che è valore fondante per la nostra comunità e l’importanza che anche scelte ed opere di questo tipo hanno sulla vita dei cittadini. Per questo sarà un’occasione di conoscere e valutare insieme ai cittadini l’opera”. “L’impianto, di potenzialità fino a 5000 abitanti – precisa Marino Burini, Responsabile del procedimento per conto di Umbra Acque – e assicura il rispetto dei valori prescritti per le aree sensibili sulle concentrazioni delle sostanze azotate e del fosforo”. Con questo intervento, finanziato dalla Regione Umbria con fondi europei, si conferma il forte orientamento nella individuazione e realizzazione di soluzioni tecniche ed infrastrutturali ispirate a scelte di sostenibilità ambientale.

Ufficio Comunicazione Comune di Città della Pieve.