Home home “Uno sport per tutti”, sostegno economico per la pratica sportiva dei minori...

“Uno sport per tutti”, sostegno economico per la pratica sportiva dei minori di famiglie disagiate Alessio Meloni: «Contrastiamo gli effetti del disagio economico sui nostri giovani». C'è tempo fino al 30 novembre

Condividi

È stato pubblicato ieri dal Comune di Castiglione del Lago l’avviso pubblico per l’accesso al contributo economico denominato “Uno sport per tutti“. Il provvedimento è destinato ai giovani residenti nel Comune di Castiglione del Lago con un’età compresa tra i 6 e i 17 anni, il cui nucleo familiare anagrafico versi in condizione di disagio socio-economico. Si tratta di un sostegno economico volto a promuovere la partecipazione sportiva di giovani con un’età compresa tra i 6 e i 17 anni di età.

«È un intervento secondo noi importantissimo – ha spiegato Alessio Meloni, assessore comunale alle politiche sociali – per . Questo contributo, negli ultimi due anni, ha permesso a tante famiglie di mandare i ragazzi a praticare sport, con chiari benefici in termini di salute ma anche per regalare la possibilità di divertirsi e socializzare. Sono poi le neuroscienze che dimostrano l’importanza dello sport anche per la crescita cognitiva dei giovani, insegnando la “cultura del movimento”».

I requisiti essenziali per poter presentare la domanda sono: cittadinanza italiana, comunitaria o extracomunitaria (per quest’ultima è obbligatorio che il richiedente sia in regola con il permesso di soggiorno); situazione economica familiare determinata in base all’ISEE secondo le soglie per il sostegno economico stabilite dalla Tab. n. 1 allegata al “Regolamento per l’accesso alle prestazioni sociali agevolate” (Delibera n° 23 del 24 dicembre 2017). Il contributo sarà erogato tenendo conto delle soglie per il sostegno economico limitatamente alle risorse economiche che l’Amministrazione castiglionese ha stanziato nel proprio bilancio in sede di previsione annuale. L’erogazione del contributo economico “Uno sport per tutti” non esclude il cittadino dal beneficio di altre contribuzioni economiche da parte del Comune e può essere richiesto per ciascun figlio a carico. Il contributo economico “Uno sport per tutti” può essere concesso in favore del minore o dei minori destinatari dell’intervento una sola volta nel corso dell’anno solare di riferimento e per una sola attività sportiva. L’entità del contributo non potrà superare 200 euro a minore.

La domanda per accedere all’intervento deve essere presentata compilando il modello predisposto, in distribuzione presso l’Ufficio della Cittadinanza del Comune di Castiglione del Lago e liberamente scaricabile dal sito internet istituzionale del Comune: la domanda deve essere presentata presso l’U.R.P. di Via del Forte, 46 nel centro storico castiglionese, oppure spedita con raccomandata con avviso di ricevimento con allegata la copia del documento d’identità, l’eventuale copia del permesso di soggiorno del richiedente e del minore destinatario dell’intervento, la documentazione attinente alla spesa da sostenere o sostenuta per l’attività sportiva rispetto alla quale viene richiesto il contributo economico. Le domande parzialmente compilate e/o prive di firma e/o della documentazione richiesta, potranno essere regolarizzate successivamente. Le domande corredate dalla documentazione attinente alla spesa da sostenere dovranno essere successivamente integrate con le ricevute della spesa sostenuta con il contributo economico percepito. L’avviso ha validità dalla data di pubblicazione fino al termine tassativo del 30 novembre 2018 e comunque fino all’esaurimento delle disponibilità di bilancio stanziate.

Sulla veridicità delle autocertificazioni prodotte possono essere disposti controlli dal Comune in ogni momento, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in materia: nel caso in cui sia accertata, a seguito di controlli, l’inesistenza o la cessazione delle condizioni che hanno comportato il beneficio, l’Amministrazione provvederà alla sua revoca ed, eventualmente, al recupero delle somme indebitamente erogate. (AKR)