Home Rubriche Risini e Nocentini (Liberamente) “La Costituzione Italiana e l’Art.32” Comunicato stampa

Risini e Nocentini (Liberamente) “La Costituzione Italiana e l’Art.32” Comunicato stampa

Condividi

(comunicato stampa)

Fausto Risini “Come candidato Sindaco avrei sinceramente sperato, per il bene del nostro paese, di partecipare ad un dibattito politico di spessore, costruttivo e stimolante.

Continuiamo al contrario, e con dispiacere, ad assistere ad attacchi strumentali e chiacchiericci da bar. Quest’ultimo, di ieri, legato addirittura ad un commento di un cittadino che aveva frainteso un punto del nostro progetto per la scuola, e con cui ci siamo chiariti.

Ebbene, persino questa minima incomprensione è stata cavalcata dai nostri competitors politici nel tentativo di crearne un attacco. Nell’attesa che si ritrovi senno politico, evidentemente smarrito, pubblichiamo una lettera di Michela Nocentini, Avvocato e candidata della nostra squadra, che ha voluto puntualizzare alcuni aspetti della nostra Carta Costituzionale”

“In questi giorni ho letto il monito rivolto ai candidati, e sostenitori della lista civica LiberaMente, di leggere o rileggere, caso mai lo avessero già fatto, la nostra Costituzione. Il sollecito è nato sulla scia di un commento rispetto al nostro programma sulla scuola.

Ora, a me, che sono una giurista ed un avvocato, tale sollecito è risultato particolarmente allettante; mai sottrarsi all’invito di studiare, in maniera sempre più approfondita, quella che è stata da molti studiosi definita una delle più belle Carte Costituzionali del mondo. Ogni mattina, quando mi reco al lavoro, per servire al meglio i miei clienti porto con me due cose: la Costituzione ed un piccolo crocifisso.

Il crocifisso affinché mi dia la saggezza e l’umiltà per operare quanto più possibile in modo giusto. La Costituzione perchè ogni volta che una norma di diritto non sostiene il mio operato, so che posso aprirla e trovarvi ogni risposta: la più giusta, la più equa e rispettosa delle istanze di tutti, per i colleghi, per i clienti, e per le controparti.

Come voi cultori ben saprete, la Costituzione nasce con la Liberazione dell’Italia, ed al suo interno contiene tutte le matrici ideologiche portate dai padri costituenti: c’è la matrice comunista, quella socialista, quella cattolica, quella liberale e perfino quella monarchica.

Saprete anche, che nasce dopo mesi di entusiastico confronto fra tutti i Costituenti, ed è pertanto la massima espressione della Democrazia del Nostro Paese.

È dalla capacità di confronto di un soggetto che si evince il quantum del suo essere democratico, aperto, accogliente, rispettoso.

Penso che leggere e rilleggere la Costituzione è un lavoro veramente svilente per tale opera. Questa va assaporata, gustata, amata.

Ma soprattutto va messa in pratica nella quotidianità, in quanto garante ed interprete dei diritti fondamentali di ogni singolo cittadino.

Sarebbe stato assai apprezzabile una vostra attenta analisi dell’art.32 della Costituzione, sul diritto alla salute, quando avete negato, fino alle estreme conseguenze, ad un gran numero di cittadini, il diritto alla cura ed alla salute nel proprio territorio, obbligandoli ogni giorno a tribolati viaggi della speranza.

Ma semmai fosse per voi questo lavoro troppo ardito e tecnico mi preme di suggerirvi la lettura del libro: di “Sana e robusta costituzione” di Don Gallo.

Leggetelo a corredo della Costituzione: vi potrebbe aiutare a non distruggere quel poco di sinistra che rimane in giro e non certo presso di voi.

 

Lista Liberamente