Home Rubriche Lupino domina a Gioiella, il Tricolore Motocross Prestige – MX1 Furlotti fa...

Lupino domina a Gioiella, il Tricolore Motocross Prestige – MX1 Furlotti fa sua la MX2. Angeli il migliore degli umbri, bene anche Zanelli

Condividi

Moto Club Trasimeno promosso per organizzazione e preparazione della pista. Ancora un evento perfettamente organizzato dal Moto Club Trasimeno che sul Crossodromo “Vinicio Rosadi” di Gioiella, ha organizzato, in collaborazione con la FX Action, la terza prova del Campionato Italiano motocross Prestige, classi MX1 e MX2.

Nella categoria inferiore si è imposto l’emiliano Simone Furlotti (Yamaha) che è così passato al comando del tricolore mentre nella top class ha dominato il viterbese Alessandro Lupino (Kawasaki) che, vincendo anche la finale del Supercampione, ha consolidato la sua leadership nella MX1.

L’intero ambiente ha lodato l’organizzazione dello staff di Castiglione del Lago, in particolare la preparazione del tracciato perfettamente lavorato sia nei giorni che hanno preceduto la gara sia durante la manifestazione stessa: nelle pause previste dal programma sono entrati sul terreno mezzi evolutissimi che in pochi minuti hanno messo il fondo di condizioni di accogliere i quaranta piloti di ciascuna manche.

La MX2 ha vissuto due splendide e combattute manche; nella prima Gianluca Facchetti (KTM) ha preceduto l’olandese Roan Van De Moosdijk (Yamaha) e Andrea Zanotti (Husqvarna), quarto Simone Furlotti. L’emiliano si è rifatto in gara 2 in cui ha messo alle spalle, al termine di un lungo duello, Zanotti e Van De Moosdijk. Quest’ultimo è stato protagonista di un eccezionale recupero nel finale, quando ha letteralmente stracciato il vincitore di gara 1, relegandolo ai piedi del podio. Il rimescolarsi dei risultati nelle due manche ha fatto sì che i quattro piloti terminassero la classifica di giornata estremamente ravvicinati, addirittura appaiati in testa Facchetti e Furlotti, così per conoscere il vincitore si è dovuto attendere il responso della finale del Supercampione, alle quale hanno avuto accesso i migliori 20 della MX1 e della MX2 che ha sentenziato la vittoria di Furlotti, giunto secondo assoluto dietro Lupino.

Fra i piloti umbri di questa classe buona performance del diciassettenne spoletino Leonardo Angeli (KTM), protagonista in particolare nella prima manche, quando è stato a lungo nella top ten, poi nel finale si è fatta sentire la fatica che lo ha costretto a chiudere il gas terminando comunque la gara con notevole soddisfazione sia da parte sua che del suo entourage. In gara 2 Angeli è incappato, nella bagarre, in alcune scivolate ma è riuscito a migliorare ancora nettamente il suo tempo sul giro, dimostrando di possedere una velocità che lo mette in evidenza tra i piloti più giovani. Da segnalare anche la bella prova del tifernate Lorenzo Zanelli (KTM), quarto assoluto nel gruppo B mentre Giacomo Giammaria (Yamaha), viterbese di nascita ma iscritto al Racing Terni, ha terminato al 23° posto.

Non ha avuto rivali nella MX1 il portacolori delle Fiamme Oro Alessandro Lupino (Kawasaki) che con la doppietta odierna ha messo una seria ipoteca sul titolo, nonostante il campionato sia solo al giro di boa.

Il viterbese che, come ha sottolineato in occasione del podio, ama particolarmente la pista di Gioiella, ha dominato la giornata, dimostrando soprattutto nella prima manche di avere una marcia in più degli altri. Rimasto coinvolto in una caduta subito dopo il via, già al primo giro ha recuperato venti posizioni, per scatenarsi poi nella seconda parte, quando raggiunti i battistrada, li ha agevolmente superati per chiudere con quasi diciassette secondi di vantaggio su Davide De Bortoli (Honda) e mezzo minuto su Stefano Pezzuto (Yamaha). Senza storia gara due che ha visto l’ottimo avvio di Nicola Recchia (Yamaha) e di Riccardo Righi (Husqvarna), quest’ultimo capace anche di resistere un paio di giri agli attacchi di Lupino che, una volta passato al comando, si è involato solitario verso il traguardo, dove ha preceduto l’ottimo aretino Righi e il piemontese Stefano Pezzuto (Yamaha).

Umbri presenti nella top class i ternani Daniele Fattori (Honda) e Gabriele Neri (Yamaha), qualificati nel gruppo B e classificati rispettivamente quarto e decimo.

Forte della doppietta nella MX1 non poteva sfuggire a Lupino anche la gara del Supercampione, praticamente dominata dall’inizio alla fine. Alle spalle del dominatore della giornata la corsa è stata avvincente, con il già citato Furlotti che ha conquistato la piazza d’onore davanti a Righi, protagonista di un avvincente finale.

Nessun incidente ha turbato la giornata con ampia soddisfazione del Moto Club Trasimeno che dà appuntamento al 17 giugno per il campionato regionale allargato ai piloti del centro Italia.

Moto Club Trasimeno “G.Capecchi” – Castiglione del Lago (PG)

Ufficio Stampa