Home Rubriche Motocross Trasimeno. Week end a Gioiella con il Campionato italiano junior Il...

Motocross Trasimeno. Week end a Gioiella con il Campionato italiano junior Il campionato italiano junior apre la stagione del Moto Club Trasimeno

Condividi

(Comunicato stampa) La stagione “ufficiale” del Moto Club Trasimeno si apre con un grande evento. Sabato 5 e domenica 6 maggio farà infatti tappa al circuito “Vinicio Rosadi” di Gioiella il Campionato italiano di motocross junior.
Si tratta di una vera e propria passerella dei migliori talenti di questa specialità, ragazzi di età compresa tra gli 8 anni dei piccoli Debuttanti ed i 17 della classe 125, in lizza per i caschi tricolore 2018.
E saranno oltre duecento i piloti che convergeranno verso l’Umbria per quello che si annuncia come un appuntamento da non perdere.
Sulla pista di Castiglione del Lago si decideranno infatti i nomi dei finalisti che, insieme ai colleghi dell’Italia settentrionale, disputeranno i tre round decisivi per i titoli italiani, in calendario tra giugno e settembre, ma si assegneranno anche gli “scudetti” di metà stagione, sempre relativi all’area geografica centro-sud.
Il campionato giunge in riva al Trasimeno dopo le gare disputate a Montalbano Jonico e a Montevarchi con classifiche ancora apertissime e dunque con tutti i contendenti ben decisi a giocarsi fino all’ultimo metro le proprie chanche.
Oltre ai già citati Debuttanti classe 65 e alla 125, le altre categorie che scenderanno in pista sono la Cadetti 65 (piloti di età compresa tra i 9 e gli 11 anni), la Junior 85 cc (11-12 anni) e la Senior 85 (13-14 anni).
In testa alle rispettive classifiche si trovano, al momento, due siciliani, Gennaro Utech (Husqvarna) nei Debuttanti e Alfio Samuele Pulvirenti (KTM) nella Junior, e tre toscani, Brando Rispoli (KTM) nei Cadetti, Tiberio Mazzantini (KTM) nella Senior e Francesco Bassi (Husqvarna) nella 125. Ma, come detto, le distanze in graduatoria sono talmente ridotte da non escludere clamorosi ribaltamenti.
Molto folta la rappresentanza dei piloti umbri con alcuni talenti in grado di ben figurare. Nei Debuttanti Alessandro Boldrini (Husqvarna), portacolori del Moto Club Pepe di Bevagna, occupa infatti la terza posizione assoluta che non solo lo fa sentire già con un piede nelle finali ma lo propone come una delle più interessanti promesse della stagione.
Nei Cadetti da sottolineare la presenza della giovanissima portacolori del Moto Club Trasimeno Chiara Profidia (Husqvarna), 11 anni, da Giano nell’Umbria, per nulla a disagio nel confronto con gli avversari maschi tanto da occupare una posizione nei primi venticinque della categoria: alle finali accedono ventitré piloti dunque la gara di Gioiella sarà decisiva per la prosecuzione della sua avventura nel campionato italiano. La famiglia Profidia è rappresentata anche da Matteo, 17 anni, fratello maggiore di Chiara, schierato nella 125 insieme ad un altro pilota del moto club di casa, Alessio Ciani, entrambi su Yamaha.
Molto intenso il programma della manifestazione che, già dal sabato, prevede sessioni di prove ufficiali per tutte le categorie (ore 10.40 – 14.35) e poi le qualificazioni (ore 14.40 – 17.05) che disegneranno il quadro dei finalisti. Da considerare che, proprio per sottolineare il carattere educativo e formativo della formula, sono inseriti nel programma briefing obbligatori e, per i Debuttanti, anche attività in pista con i Tecnici di Federmoto.
Domenica, dopo i warm up (8.20 – 9.30), le prime manche decisive scatteranno già alle 10.05 per chiudersi alle 12.30. Dopo la pausa, nuova sequenza di cinque finali dalle 14.10 alle 16.40.

Ufficio Stampa

Moto Club Trasimeno “G.Capecchi” – Castiglione del Lago

*In copertina foto di Alessio Ciani, n. 134, pilota del MC Trasimeno impegnato nella classe 125