Home istituzioni Panicale. Scuola, Giulia Morbidelli sindaca del primo Consiglio comunale dei ragazzi

Panicale. Scuola, Giulia Morbidelli sindaca del primo Consiglio comunale dei ragazzi

Condividi

(Cittadino e Provincia)  Giulia Morbidelli è la prima sindaca “junior” di Panicale. Si è insediato questa mattina nella Sala consiliare del Municipio il primo Consiglio comunale dei ragazzi di Panicale.

Ad affiancare Giulia, alunna della prima A della Suola media di Tavernelle, una giovanissima giunta composta dalla vicesindaca Giorgia Burattini (IA), e dagli assessori alla scuola Alessia Posti (IB), alla cultura Luca De Simoi (IB), alla solidarietà Lucilla Civicchioni (IB), all’ambiente Federico Binaglia (IA) e allo sport Cristiano Rossi (IB).

“Il programma elaborato da me e dal mio gruppo – ha spiegato nel suo primo discorso ufficiale Giulia – si ispira all’Articolo 3 della Costituzione italiana che afferma che tutti hanno pari diritti e opportunità. Infatti il primo valore che orienta il nostro programma è quello di aiutare gli altri in ogni contesto di vita”.

Nutrito e impegnativo il programma presentato dal neonato Ccr che riserva un’attenzione particolare alla conoscenza del patrimonio storico-artistico, al rispetto dell’ambiente e del paesaggio e alla solidarietà. In ambito strettamente scolastico tra le altre cose si punta a modificare l’orario inserendo il sabato libero, ad abbellire la scuola con cartelloni e disegni e alla pulizia degli spazi esterni così da poterli utilizzare per lezioni all’aria aperta e per esperimenti immersi nella natura.

“Vi aspetta un’esperienza molto bella e gratificante – ha dichiarato il sindaco adulto Giulio Cherubini -. Si tratta di assumersi una responsabilità che aiuta a comprendere i percorsi e le dinamiche di una comunità come quella di Panicale che vuole guardare al futuro insieme a chi le sta accanto”. Cherubini ha fatto inoltre notare come la costituzione del Ccr rientri tra i punti del protocollo d’intesa firmato con la gemella francese La Verriere, dove questo tipo di esperienza è già in piedi.

“Il Consiglio comunale dei ragazzi – ha commentato la dirigente scolastica Giovanna Filomeni – è un momento importante per i giovani e per noi adulti che abbiamo molto da imparare da loro”. Filomeni ha quindi parlato di una contaminazione con il Ccr di Piegaro, dove da anni è partita questa esperienza, e ha annunciato che la prossima tappa sarà l’ingresso di Paciano.

L’attuale Ccr di Panicale ha la durata di un anno ed è costituito in via sperimentale, come spiegato dalla responsabile del progetto Giselda Marina Bruni, dagli alunni delle classi prime, sezioni A e B, della Scuola secondaria di primo grado di Tavernelle.

La scuola lavorerà affinché dal prossimo anno questa esperienza coinvolga tutte le classi dell’Istituto comprensivo.

Fanno parte del Ccr anche gli alunni Luca Smacchi, presidente del Consiglio, Arlinda Islami, presidente Commissione scuola, Imeri Shantan, presidente commissione cultura, Lorenzo Antonelli e Federico Cagiotti, presidenti Commissione solidarietà, Nicolò Marcantonini e Jonis Deva, presidenti Commissione ambiente e Gabriele Ranieri e Raffaele Lupone, presidenti Commissione Sport.

Condividi