Home ambiente Città della Pieve. Risini “Da rifiuti a risorse” "Ri•Connetterci all'Ambiente"

Città della Pieve. Risini “Da rifiuti a risorse” "Ri•Connetterci all'Ambiente"

Condividi

(Comunicato stampa)La tutela dell’Ambiente e la sua visione circolare rappresentano la chiave del nostro sviluppo ed in essa risiede la qualità di vita dei nostri figli, del nostro domani.

Abbiamo molta strada da fare tutti insieme, ma sarà una passeggiata bellissima, all’insegna della sostenibilità e della valorizzazione del nostro territorio.

Ci sono sfide importanti da affrontare, in primis LA GESTIONE DEI NOSTRI RIFIUTI, che ci vede schiacciati da un contratto capestro con GEST srl (Gesenu, Ecocave, Sia e Tsa), che scadrà solo nel 2024, e che concede ben poco spazio di manovra, ma quel poco verrà ridiscusso e riorganizzato a favore dei Pievesi.

L’AUMENTO del 7.5% della tassa sui rifiuti per i contribuenti domestici, legata alle vicende giudiziarie che hanno visto coinvolti i massimi esponenti dell’ente gestore, è l’ennesima sconfitta che siamo costretti a subire, a scapito di business malsani e radicati interessi.

Avere le mani libere ci permette di scegliere l’opzione migliore per Città della Pieve, noi non abbiamo sposato nessuno e non ci mette di certo pensiero dire NO.

L’Ambiente è la nostra eredità per le future generazioni, abbiamo il dovere di proteggerlo e custodirlo, con determinazione.

L’elaborazione del progetto è stata curata da esperti del settore della nostra lista, unitamente ai cittadini che hanno aderito, e continuano ad aderire, con energia e propositività al progetto “Un’Orchestra di Idee”.

Ecco la nostra sintesi programmatica sull’Ambiente:

STRATEGIA RIFIUTI ZERO, “DA RIFIUTI A RISORSE”:

– Servizi adeguati al costo sostenuto dalla comunità

– Riconversione delle isole ecologiche e razionalizzazione dei punti di raccolta differenziata rispetto alle reali esigenze del territorio

– Potenziamento del compostaggio domestico e progettazione di un sistema di compostaggio di comunità. “CASE DEL COMPOST”

– Politiche mirate all’incremento della percentuale di raccolta differenziata e basate sul PRINCIPIO DELLE 4 R: Ridurre, Riutilizzare, Riciclare e Recuperare

 

TUTELA DELL’AMBIENTE:

– Caratterizzazione e MONITORAGGIO delle matrici ambientali, aria, acqua e suolo, soprattutto nei siti potenzialmente sensibili alla presenza di contaminazione

– PAESE VERDE E FIORITO Riqualificazione delle aree verdi e valorizzazione dei percorsi naturalistici presenti sul territorio comunale

– EFFICIENTAMENTO ENERGETICO ed uso sostenibile delle risorse

– ORTI DIDATTICI ed educazione ambientale nelle scuole

– BENESSERE ANIMALE: progettazione di una nuova area, spaziosa ed attrezzata, per lo sgambamento dei cani.

 

Ufficio stampa Lista “Liberamente”