Home arteecultura Montepulciano. Concerto di Primavera per i 500 anni di San Biagio

Montepulciano. Concerto di Primavera per i 500 anni di San Biagio

Condividi

Sarà lo scenario del Tempio di San Biagio ad accogliere il seducente Concerto di Primavera, domenica 22 aprile 2018, alle 18.30 (ingresso libero). Nel Cinquecentario della basilica rinascimentale che è simbolo di Montepulciano, l’evento sinfonico-corale arricchisce il programma dei festeggiamenti. Orchestra Poliziana, Corale Poliziana, Coro Harmonia Cantata e Coro degli Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa si uniscono a formare l’organico musicale di 130 elementi che sarà diretto dal maestro Alessio Tiezzi, con la partecipazione solista di Alessandro Tricomi al pianoforte.

La giornata si apre alle 17.00 con la Conferenza celebrativa intitolata “Gli anni del Tempio di San Biagio – Dalla maniera moderna alla controriforma”, tenuta del prof. Antonio Natali, già direttore del Museo degli Uffizi.

Nell’ambito delle celebrazioni per i 500 anni del Tempio di San Biagio, il concerto si apre con una composizione ricca di suggestioni storiche, scritta però nel 1928 da Peter Warlock, un autore che sapeva coniugare la tradizione con la modernità, dichiarando che “la musica non è né moderna né antica: c’è tuttavia della buona o della cattiva musica, ma la data nella quale fu scritta non ha nessun significato. Tutta la buona musica, di qualsiasi periodo, è senza tempo”.

Sarà poi presentata un’anteprima del prossimo 43° Cantiere Internazionale d’Arte, ovvero la sinfonia di apertura dell’opera di Domenico Cimarosa “L’impresario in angustie” che andrà poi in scena in luglio al Teatro Poliziano con l’allestimento guidato dalla regista Caterina Panti Liberovici.

Nella seconda parte saranno eseguiti due brani monumentali di Ludwig van Beethoven: il primo tempo della celeberrima Quinta Sinfonia e la Fantasia Corale op. 80, considerata “una piccola Nona”, grazie alla considerevole presenza del coro.

Insieme all’Orchestra Poliziana, si esibiranno nei ruoli solisti Alessandro Tricomi (noto pianista aretino), i cantanti Eva Chen e Daniela Faltoni (soprano), Daniela Mosca (mezzo-soprano), Luca Morgantini e Stefano Bernardini (Tenore), David Petri (Basso), la Corale Poliziana, il Coro Harmonia Cantata di Firenze e il Coro della Scuola superiore di Sant’Anna di Pisa. La direzione musicale è affidata alla bacchetta di Alessio Tiezzi, direttore dell’Istituto di Musica “H. W. Henze”.

Il Concerto di Primavera è stato concepito in virtù della collaborazione tra Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte, Opere Ecclesiastiche Riunite, Parrocchie di SS. Nome di Gesù-San Biagio-Sant’Agostino.

ALESSIO BIANCUCCI
Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte

 

Condividi