Home Rubriche Suggestioni latinoamericane e concerti all’aperto Quinta giornata al 42° Cantiere Internazionale d’Arte...

Suggestioni latinoamericane e concerti all’aperto Quinta giornata al 42° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano

Condividi

 

A Montepulciano alle 18.00 le più belle colonne sonore firmate da Astor Piazzolla interpretate dal Duo Aria Sonora . Alle 21.30 musica da camera tra Franz Schubert, Arvo Pärt e Maurice Ravel. Il primo appuntamento del ciclo “Musica nel museo” e un raffinato concerto da camera: è questo il programma della quinta giornata del 42° Cantiere Internazionale d’Arte, martedì 18 luglio a Montepulciano (Si). Il cartellone musicale si aprirà alle 18.00 al Museo Civico Pinacoteca Crociani (via Ricci 10) con le suggestioni del tango interpretate dal Duo Aria Sonora, formazione composta da Gian Luca Stocchi alle fisarmoniche e Giacomo Valentini ai sassofoni, che si esibirà in una selezione dei più significativi brani di Astor Piazzolla. Si parte con “Oblivion”, tratto dalla colonna sonora del film “Enrico IV”, di Marco Bellocchio, per continuare poi con musiche tratte dall’album “Summit”, registrato in Italia nel 1974. Conclusione con una collezione di tanghi: da “Adios Nonino” a “Meditango”, da “Undertango” al celeberrimo “Libertango”.

Alle 21.30 nel cortile della Fortezza (via di San Donato 14) sarà invece il momento della musica da camera con il Trio Vox. Clarice Curradi al violino, Augusto Gasbarri al violoncello, e Irene Novi al pianoforte. Il trio si cimenterà con un programma che coniuga il classicismo di Schubert e le intuizioni musicali novecentesche: il percorso musicale è ispirato alla tematica di questo 42° Cantiere, ovvero “Contemplazione ed estasi”.  L’esecuzione si apre con il “Notturno in mi bemolle maggiore per pianoforte” di Franz Schubert, per poi proseguire con “Mozart – Adagio” dell’autore finlandese Arvo Pärt, fino a culminare con il “Trio in la minore per pianoforte, violino e violoncello” di Maurice Ravel (ingresso: 10€).

Continua alla Fortezza (via San Donato) Canti di colore, la mostra che porta per la prima volta al pubblico 90 dipinti inediti realizzati tra il 1975 e il 2007 da uno dei più influenti compositori del Novecento: Hans Werner Henze. Acquerelli, schizzi a matita e opere tratteggiate col gesso colorato: immagini che affascinano ed entusiasmano perché se da un lato lasciano intuire come il maestro tedesco abbia immaginato diverse opere musicali prima del lavoro compositivo, dall’altro manifestano grandissima espressività e capacità narrativa, toccando immediatamente lo spettatore (tutti i giorni dalle 10.30 alle 19.30, ingresso libero).

 Il 42° Cantiere, con la direzione artistica e musicale di Roland Böer coadiuvata dal coordinamento artistico di Giovanni Oliva, è sostenuto da Comune di Montepulciano, MiBACT, Regione Toscana, Banca Valdichiana, Conad, Consorzio del Vino Nobile, Estra.